Cosa vedere a Londra, tra pub e appartamenti reali

Una città dalle mille sfaccettature e dalle mille personalità, ricca di attrazioni e luoghi di interesse. Descrivere in una sola parola Londra è praticamente impossibile. Tra le città più visitate al mondo, vi saprà conquistare al primo sguardo. Per aiutarvi a organizzare il vostro viaggio, abbiamo realizzato una guida in cui vi segnaliamo le cose che assolutamente non dovete perdere.  Scoprite insieme a noi cosa vedere a Londra e cosa visitare.

Panorama di LondraPanorama di Londra

Tutti sappiamo dove si trova Londra: situata nel cuore dell’Inghilterra, è senza dubbio una delle capitali più visitate al mondo. È una città che continuerà a sorprendervi, a prescindere da quante volte andrete a visitarla. Se ci andate per la prima volta, preparatevi. Vi lascerà a bocca aperta!

Non basterebbe una settimana per vistare Londra e i suoi quartieri come, tra gli altri, Chelsea, la City,etc. in maniera approfondita, visto il numero di monumenti, opere, attrazioni, mercatini (noto quello di Portobello) e divertimenti che racchiude. Londra, città in fermento, metropoli irrequieta, la capitale per eccellenza per grandezza, popolazione, tendenze e movimenti.

Abbiamo quindi pensato di realizzare una guida che possa accompagnarvi alla scoperta di Londra: cosa vedere e cosa visitare nella capitale inglese.

Cosa visitare a Londra: i principali luoghi di interesse

Come potrete immaginare, sono davvero tante le attrazioni che offre questa città, ma ce ne sono alcune che durante il vostro viaggio non potete assolutamente perdere. Ecco un elenco di cosa vedere a Londra, Inghilterra.

Buckingham Palace

Il Buckingham Palace è la residenza della monarchia inglese, simbolo di Londra e di tutto il Regno Unito. È raggiungibile percorrendo The Mall, il viale che parte da Trafalgar Square. Dal balcone centrale di questo storico palazzo si affaccia la famiglia reale nelle occasioni più significative; per chi volesse visitare Buckingham Palace, c’è l’opportunità di scoprire una ventina di stanze tra le 600 di cui è composta la struttura anche se la maggior parte dei turisti si recano qui per poter assistere al famoso cambio della guardia, che avviene ogni giorno alle 11:30. È possibile visitare il palazzo solo nei mesi estivi, da fine luglio a fine settembre, durante i quali la famiglia reale si trasferisce nella residenza estiva.

Trafalgar Square

Trafalgar Square è l’icona e il cuore pulsante della città. È proprio da questa piazza che si snodano le vie principali. Trafalgar Square ospita uno dei musei più famosi a livello mondiale, la National Gallery, nella quale sono custodite opere d’arte importantissime. Trafalgar Square e la National Gallery sono da inserire nei primi posti della lista “Londra: cosa visitare”. Che siate amanti dell’arte o meno, non si può andar via da Londra senza aver visitato la National Gallery e il British Museum, luoghi ricchi di bellezze senza tempo che raccolgono opere d’arte e tesori di varie epoche.

Palazzo di Westminster e Big Ben

Westminster è la sede delle due camere del Parlamento inglese, l’House of Commons e l’House of Lords. Si tratta di un edificio di 1200 stanze su cui spiccano le due famose torri: la Victoria Tower, che permette l’accesso al Parlamento, e la Clock Tower, la torre dell’orologio considerato il più preciso del mondo. Molti pensano che il famoso Big Ben sia l’orologio, mentre in realtà il nome si riferisce alla campana che batte le ore. Al Big Ben fa concorrenza, dal 2000, London Eye, un’enorme ruota panoramica situata sulla riva sud del Tamigi, tra il Ponte di Westminster e lo Hungerford Bridge. Recarsi presso questo palazzo di sera ed osservare il gioco di luci che si riflettono sul Tamigi merita di essere nell’elenco “Londra: cose da vedere”.

Abbazia di Westminster

Sempre in tema di famiglia reale, ecco l’Abbazia di Westminster, cattedrale gotica dove riposano monarchi e dove si svolgono le cerimonie di incoronazione dei nuovi regnanti.

Camden Town

Camden Town è una zona ricca di fascino, che vi farà pensare di essere in luogo fuori dal tempo. Eccentrica, moderna, cool. Racchiude lo spirito londinese legato alla street art, alla musica, ma anche allo shopping. Una tappa assolutamente obbligatoria della lista “Cosa fare a Londra” e adatta per tutte le tasche.

6 Covent Garden

Covent Garden è la zona commerciale della città e quella in cui si sviluppa anche la vita notturna di Londra, resa ancor più affascinante dagli artisti di strada e dai numero si pub che pullulano nel quartiere.

Piccadilly

Per smarrirsi (volutamente) nel caos di una metropoli in fermento, Piccadilly Circus è il luogo d’incontro per eccellenza, nonchè snodo per altre mete, ad esempio Soho, nelle vicinanze.

8 British Museum

Il British Museum è il museo pubblico più antico del mondo. Visitarlo totalmente in una giornata è davvero complicato. Vi consigliamo quindi di selezionare in anticipo ciò che vi interessa maggiormente e scegliere il percorso più adatto ai vostri gusti.

9 Cattedrale di Saint Paul

La Cattedrale di Saint Paul è il simbolo dello stile barocco inglese, maestosa e imponente. Teatro di matrimoni reali e funerali di stato.

10 Tower Bridge

Visitare Londra non può prescindere dal fermarsi qualche minuto ad ammirare uno dei simboli più riconoscibili della città: Tower Bridge. E’ il luogo ideale per tutti coloro che amano panorami meravigliosi ed insoliti. Le due torri sono collegate da una passerella in vetro posta a 42 metri di altezza dell’acqua. Assolutamente da inserire nell’elenco “Londra: cosa fare”.

11 Tate Gallery

Tate Gallery è la galleria d’arte moderna, ospita tra le opere più all’avanguardia del mondo. La sola struttura ed estetica dell’edificio, unica e spettacolare, merita una visita.

12 Parchi di Londra

Se il tempo è bello e il sole è invitante, una passeggiata in uno dei famosi parchi di Londra è l’ideale per godere del verde: da Hyde Park a Green Park, passando per St James Park e Greenwich Park, per poi dirigersi a Regents Park o verso i giardini di Kensington e a Covent Garden, piante e fiori riempiranno gli occhi di colore nel cuore della metropoli.

13 Giardino della Regina Elisabetta

Le visite si svolgono nei mesi di aprile, maggio e giugno, ma è già tempo di prenotarsi, per non perdere un’opportunità senza precedenti, di cui finora hanno beneficiato, oltre agli stessi sovrani e alla loro corte, soltanto i 30mila fortunati invitati ai ricevimenti ufficiali. Oltre alle Sale di Stato del Palazzo, si possono ammirare ben 16 ettari di oasi verdissima, acquattata nel cuore di Londra, colorata e profumata da oltre 300 varietà di fiori di campo, e ombreggiata da 150 specie di alberi secolari, tra le cui fronde cinguettano numerose specie di uccelli. L’attuale sistemazione dei giardini risale al 1825, quando regnava Giorgio IV, che ebbe la brillante idea di trasformare Buckingham House in Buckingham Palace.  Oggi, la loro conservazione rientra in una politica ecologica basata sul naturale sviluppo dell’ambiente locale, che, per esempio, ha portato alla trasformazione del laghetto interno in rifugio preferito dagli uccelli acquatici, e sul riciclaggio dei rifiuti organici. Le visite avvengono a gruppi di 15-25 persone; prezzo 20 sterline, che includono la presentazione, il tour e un rinfresco.

14 Itinerari fluviali

Tra i tanti itinerari fluviali sul Tamigi, la capitale inglese ne riserva uno particolare, che parte da Westminster e in poco più di un’ora raggiunge Greenwich, verde e tranquillo sobborgo affacciato sulla sponda destra del fiume, dove si annidano l’Osservatorio Reale e un complesso di musei dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. L’imbarco è al Westminster Millennium Pier, il pontile vicino alle Houses of Parliament, la sede del Parlamento britannico.

Durante il primo tratto di navigazione, si ammirano monumenti vecchi e nuovi: dalle Houses of Parliament (il parlamento inglese) alla Cattedrale di Sant Paul, dalla Torre di Londra al London’s Eye (la spettacolare ruota panoramica), dal secolare Tower Bridge, l’imponente ponte che svetta sulle acque, all’avveniristico Millennium Bridge.

Lungo il Tamigi il Big Ben a LondraLungo il Tamigi il Big Ben a Londra

15 Greenwich

Oltrepassate le zone dei Docks, antiche aree portuali che, negli ultimi anni, sono state ampiamente recuperate, il battello arriva in dirittura di Greenwich, attraccando nelle immediate vicinanze del Royal Observatory, l’osservatorio astronomico, che fa parte del complesso museale chiamato “Maritime Greenwich”, di cui sono parte integrante anche il National Marittime Museum e la Queen’s House. Una visita all’osservatorio è un’esperienza unica, perché consente di ripercorrere l’appassionante vicenda scientifica, che fece discutere scienziati e geografi dal ‘600 all’800 e che terminò, stabilendo che il Meridiano che attraversa Greenwich e lo stesso Observatory avrebbe rappresentato la longitudine zero, a partire dalla quale si sarebbero determinati tutti gli altri meridiani. Una sbarra d’acciaio fissata nel pavimento e ben visibile anche ai turisti ne traccia il chiaro e suggestivo passaggio.

16 National Marittime Museum

Ricco e affascinante è anche il National Marittime Museum, dove sono raccolti i cimeli della storia marinara del Paese.

17 Underground e black cabs

Girare Londra richiede tempo ma non appare particolarmente difficoltoso grazie al fatto che la metropolitana, detta  The Tube, è minuziosamente ramificata in quasi 300 stazioni; all’Underground si affianca inoltre il servizio di autobus, compresi i notturni, e i tipici taxi, detti black cabs. Il prezzo dei biglietti per i mezzi pubblici varia a seconda delle zone prescelte in cui muoversi ma, soprattutto per i turisti, molto comode e pratiche sono le Travelcard e le Oyster Card, forme di abbonamento per uno o più giorni che consentono di risparmiare consideravolmente, visto che i prezzi dei tickets non sono a buon mercato rispetto ad altre città. Tuttavia, il servizio è impeccabile: puntalità, indicazioni precise, pulizia dei vagoni e delle stazioni metro giustificano il costo del biglietto.

18 Madame Tussauds

Per giocare con i vip, è divertente fare un giro al museo di Madame Tussauds dove personaggi famosi sono riprodotti in statue di cera, molto realistiche.

19 Parco Harry Potter

Il Parco Harry Potter a Londra ha aperto i battenti nel 2012 e da allora è diventata una vera attrazione turistica. Il parco giochi Harry Potter si trova a soli 20 minuti di treno da Londra, a Watford. Il parco tematico è stato allestito a Watfordnel sobborgo di Leavesden, a poca distanza da Londra, dunque si trova leggermente fuori città, a circa 30 chilometri dal centro. C’è un servizio navetta a pagamento, con partenze dalla stazione di Victoria.

Informazioni in pillole su Londra: dove mangiare, come arrivare, dove dormire, cosa mangiare

20 Come muoversi a Londra

Se vi state chiedendo “come muoversi a Londra?”, vi consigliamo di utilizzare la metropolitana, in modo da organizzare al meglio il vostro percorso. La metro, infatti, copre tutti i punti di maggior interesse della città. Per girare Londra potete scegliere la London Pass che vi permette di usufruire di una serie di agevolazioni.

21 Come arrivare a Londra

Londra è servita da ben 6 aeroporti: Heathrow London Airport, Gatwick, Città, Stansted, Luton e Southend. Qualsiasi aeroporto di Londra sceglierete, vi consigliamo di utilizzare il servizio navetta per raggiungere il centro della città. Ricordate che per effetto della Brexit i tempi di attesa, nella sezione controlli, possono essere più lunghi. Cercate di recarvi in aeroporto con i giusti tempi.

22 Dove mangiare a Londra

Ad ogni angolo della città potrete trovare ristoranti o venditori ambulanti che penseranno a conquistare il vostro palato. Per gustare piatti tipici, nel vostro elenco “Londra: cosa mangiare” non dimenticate: fish&chips, la Full English ovvero la colazione inglese e il Chicken Tikka Masala, piatto inglese a base di pollo. Per ristorarsi, nulla di meglio di una sosta in uno dei tantissimi pub, compresi quelli storici: uno su tutti, il World’s End a Camden, eccentrico e pittoresco quartiere londinese, tempio di musica, punk, tendenze e stili misti rintracciabili anche tra le bancarelle del famoso market di Camden.

23 Dove dormire a Londra

Partendo dal presupposto che Londra è una città costosa e considerando l’ottima organizzazione dei mezzi pubblici, per la scelta del vostro hotel a Londra vi consigliamo di prendere in considerazione zone meno centrali, in modo da risparmiare un po’ sul soggiorno.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

Meteo Londra

Informazioni utili

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Inghilterra Londra iscriviti alla nostra newsletter