Guida dell’Emilia Romagna

Racchiusa in forma triangolare dal corso del fiume Po a nord e dall'Appennino tosco-emiliano a sud, l'Emilia Romagna eredita il suo nome dalla romana Via Emilia che percorre le maggiori città della regione.
Bologna, Basilica di San Petronio
Bologna, Basilica di San Petronio

Amministrativamente l’Emilia-Romagna è suddivisa nelle province di Bologna, Parma, Ferrara, Modena, Piacenza,Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Forlì e Cesena. Per quel che riguarda invece il territorio, l’Emilia Romagna è divisa in una zona caratterizzata dai rilievi dell’Appennino tosco-emiliano e dalla Pianura Padana, così fertile e dolce.

Molto particolare il paesaggio del delta del Po che, con i suoi sette rami, si lancia nel Mar Adriatico; la costa gode di un clima più mite, mentre le aree interne conoscono inverni particolarmente rigidi con gelate e nebbia, ed estati dalle alte temperature, con spiccato caldo e afa.

L’Emilia Romagna presenta un’offerta turistica molto articolata, grazie alle molte attrazioni della costa adriatica – dai Lidi di Comacchio a Cattolica, passando per Riccione, Rimini, Cesenatico, Gatteo Mare e così via – ai rinomati stabilimenti termali (basterà ricordare già solo Salsomaggiore e Tabiano, Cervia,Salvarola di Sassuolo), alle città d’arte e alla natura dell’Appennino.

Pubblicato in

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*