Cosa vedere a Cork, cosa fare nella città irlandese

Cork, capoluogo dell'omonima contea nel sud irlandese, è una cittadina che negli ultimi anni ha vissuto una forte crescita culturale e commerciale, grazie a tappe importanti, come la creazione di rotte aeree turistiche.

Veduta di Cork, Irlanda
Veduta di Cork, Irlanda

Sommario

Cork si distende sulle sponde del fiume Lee, al centro di una zona di acquitrini, dove, nel 650 d.C., San Finbarr fondò un importante monastero dell’Irlanda.

Una delle peculiarità di Cork è proprio quella di essere costruita sull’acqua: il centro si trova su un’isola posta tra le due diramazioni del fiume e molte delle odierne strade, un tempo, erano canali fiancheggiati da magazzini e case di mercanti. In seguito al  loro interramento, la città ha mutato il suo aspetto, mantenendo però pittoreschi quays e caratteristici ponti. I ripidi vicoli, che si diramano dall’isola centrale alla periferia, offrono scorci incantevoli.

Cosa vedere a Cork

Da non perdere, St. Ann’s Shandon, la cattedrale, che spunta in posizione elevata, a nord del fiume Lee; costruita nel 1722, è caratterizzata da due lati costruiti in arenaria e due in pietra calcarea. Sul campanile svetta una curiosa banderuola dalla sagoma di salmone; mentre l’orologio è chiamato scherzosamente “il bugiardo dalle quattro facce”, perché fino al 1986, anno in cui fu riparato, i quadranti posizionati su ciascuna delle quattro facce indicavano ciascuno un’ora diversa. A pochi metri dalla cattedrale spunta il Butter Exchange, edificio del 1770, sede della quotazione del prezzo del burro.

Qui si riforniva anche la marina inglese. In una sua parte, è accasato oggi lo Shandon Craft Centre, dove è possibile ammirare un revival di antichi mestieri. Il principale museo d’arte della città è racchiuso nella settecentesca Crawford Art Gallery, edificio in mattoni e pietra calcarea, che custodisce opere di maestri irlandesi dell’800 e del ‘900, tra cui alcune vetrate istoriate di Harry Clarke, e una piccola collezione di artistici britannici e internazionali, tra cui Mirò e Rouault.

Oiver Plunkett Street a Cork, IrlandaOiver Plunkett Street a Cork, Irlanda

Altri must di Cork sono la St. Finbarr ‘s Cathedral, dedicata al fondatore e santo patrono di Cork, un vistoso edificio neogotico, con pinnacoli e trafori in pietra.

La Grand Parade e St.Patrick’s Street, vivaci arterie centrali sulle quali si trovano il maestoso National Monument, in memoria dei caduti d’Irlanda tra il 1798 e il 1867, il Bishop Lucey Park, che conserva parti delle mura cittadine e dell’antico mercato dei cereali, il seicentesco English Market, mercato coperto di frutta e verdura.

Da non mancare anche Paul Street, famosa per i ristoranti tradizionali, i caffè eleganti, le librerie e i negozi alla moda.

Mappa di Cork

Informazioni utili

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione CORK iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*