Cosa vedere a Catania, la città ai piedi dell’Etna

Seconda città più grande della Sicilia, Catania affascina per le sue molteplici qualità: siti archeologici e culturali, profumi e colori che si mescolano, mare che viene dominato dal meraviglioso vulcano Etna, spesso innevato nei periodi invernali. Ecco una guida che vi aiuterà a comprendere appieno come organizzare la vostra visita nella città siciliana: cosa vedere a Catania.

Veduta di Catania

Sommario

Chiesa di San Francesco Borgia, CataniaChiesa di San Francesco Borgia, Catania

7 Musei a Catania

Catania è una città che pullula di arte. Diversi i musei di Catania che consigliamo di visitare.

  • Museo Emilio Greco

    Inaugurato nel 1994 alla presenza dello scultore Emilio Greco, il Museo annovera gran parte della sua opera grafica da lui stesso donata alla sua città natale.

  • Museo di zoologia e casa delle farfalle

    Le collezioni conservate nel Museo di zoologia e casa delle farfalle riguardano principalmente la fauna del Mediterraneo: la raccolta più numerosa è la collezione entomologica “Ragusa”, che comprende circa 25.000 esemplari di lepidotteri. Straordinaria anche l’esposizione di esemplari faunistici di cui fanno parte un’interessante raccolta ornitologica di oltre 160 volatili, acquisita nel 1991 mediante una donazione del Circolo dei Cacciatori della Provincia di Catania e quella risalente al 1923, donata dalla nobildonna Anna Paternò Castello, che comprende un migliaio di esemplari, prevalentemente esotici, tra cui un centinaio di colibrì di notevole interesse, oltre a numerosi pappagalli e e paradisee. Nel 1989 il patrimonio scientifico è stato ulteriormente arricchito grazie all’acquisizione delle importanti collezioni ornitologiche Baglieri e Baglieri Benanti, comprendenti oltre 500 esemplari di provenienza siciliana. Nella medesima struttura è visitabile la “Casa delle Farfalle”, piccola serra climatizzata, che ospita lepidotteri e insetti tropicali  osservabili nelle loro diverse fasi di vita.

  • Casa museo Giovanni Verga

La Casa natale di Giovanni Verga è un appartamento al secondo piano di un palazzo ottocentesco. Si tratta della dimora in cui Verga trascorse la sua infanzia e risiedette per lunghi periodi circondato dai familiari e dagli amici più cari. Dopo la morte di Giovannino Verga Patriarca, erede dello scrittore, la casa venne acquistata dalla Regione Siciliana ed aperta al pubblico dopo il restauro. Al suo interno sono custoditi gli arredi ed i libri che appartennero a Giovanni Verga.

  • Museo di sculture in pietra lavica “Valenziano Santangelo”

Il Museo di sculture in pietra lavica di Catania è stato creato dallo scultore Nino Valenziano Santangelo che dal 1978 lavora la pietra lavica. Vi sono esposte 306 sculture che hanno per soggetto miti del mondo greco-romano, cinematografico, letterario e personaggi della tradizione siciliana; le opere sono ricavate intuitivamente da blocchi lavici, con leggeri interventi. Una serie di altri reperti mette in risalto il carattere poliedrico della lava: bombe vulcaniche, cenere, lava a corde, lava a lastroni, lapilli.

  • Museo civico belliniano

Il Museo civico belliniano ha sede nella casa natale del musicista e raccoglie documenti, ricordi, oggetti a lui appartenuti. Sono esposti anche modelli di scena, partiture autografe, quadri, miniature e, raccolti nella sala D, diversi manoscritti musicali autografi, realizzati durante gli studi a Napoli.

8 Etna

Etna: quando si visita Catania, non si può rinunciare alla possibilità di scalare l’Etna. Vari tour operator offrono gite giornaliere sul vulcano a piedi, in bici o in jeep. Arrivati in cima all’Etna, in una giornata limpida, lo scenario sarà incredibile e potrete godere di un favoloso scenario indimenticabile. Da inserire nell’elenco “Catania: cosa vedere”.

Etna - Catania
Etna – Catania

Catania in pillole: come arrivare e dove mangiare

Come arrivare a Catania

Sono tanti i traghetti per Catania che consentono di raggiungere la città sicula via mare, ma sicuramente uno dei mezzi più veloci è l’aereo. L’aeroporto di Catania è il Fontanarossa – Catania Aeroporto ed è situato a meno di 10 km dal centro della città. Potrete decidere di sfruttare i servizi navetta oppure di prendere un taxi per raggiungere il vostro hotel.

Aeroporto di Catania Fontanarossa
Aeroporto di Catania Fontanarossa

10 Cosa mangiare a Catania

Il cibo è senza dubbio uno dei vanti principali che la città sa offrire. Durante la vostra vacanza vi consigliamo, quindi, di assaggiare i piatti appartenenti alla cucina catanese scegliendo tra i vari ristoranti di Catania. Non dimenticate di assaggiare gli arancini, i cannoli siciliani, la pasta alla Norma e i panini con carne di cavallo. Una curiosità: sappiate che a Catania gli arancini si declinano al maschile (arancino) mentre a Palermo al femminile (arancina).

Arancini Catania
Arancini Catania

Mappa di Catania

Informazioni utili

Catania cosa fare


 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione CATANIA iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*