Cosa si può portare in aereo: guida alla preparazione dei bagagli

Chi intraprende un viaggio in aereo ha in genere con sé due tipi di bagaglio: quello imbarcato nella stiva, che si lascia al momento del check-in e quello a mano. Quest’ultimo viene portato all'interno della cabina e prevede delle regole ben precise. Una di queste riguarda le dimensioni, che non devono superare un certo limite che varia a seconda della compagnia.

BagagliBagagli

Di seguito si parlerà di cosa si può portare in aereo. In particolare ci si soffermerà su cosa si può tenere nel bagaglio a mano e su cosa, al contrario, è vietato. Queste norme, la cui applicazione è affidata a un personale autorizzato, sono finalizzate a rendere i viaggi in aereo più sicuri per tutti i passeggeri.

Cosa portare in aereo nella cabina

Se si dovesse fare un rapido elenco degli oggetti ammessi nella cabina, bisognerebbe nominare strumenti tecnologici come il cellulare, il tablet e la macchina fotografica, il PC portatile, l’ombrello, i libri, i medicinali, una borsetta con gli effetti personali. Il bagaglio a mano di una neomamma può ovviamente contenere latte e cibo per bambini. In generale, è utile mettere nel bagaglio a mano almeno un cambio di abiti e di biancheria, uno spazzolino da denti con dentifricio, un caricabatterie e gli occhiali da vista, qualora se ne avesse bisogno. Nel complesso, è preferibile avere con sé tutti gli oggetti di valore come le chiavi di casa e dell’automobile ed eventuali indirizzi di strutture residenziali. Sebbene non sia un evento frequente, nel caso si verificasse la sventura di smarrire il proprio bagaglio in stiva è bene avere a disposizione le cose essenziali e quelle più preziose. Un libro, una rivista, un lettore MP3 o simili servono invece a passare il tempo e a rendere il viaggio in aereo più piacevole.

I liquidi in aereo

I liquidi del bagaglio a mano sono sottoposti a specifiche restrizioni che non valgono invece per quello in stiva. In cabina ogni recipiente contenente liquidi non deve superare i 100 ml e deve essere inserito in un sacchetto di plastica trasparente richiudibile dalla capacità massima di 1 litro. Ogni passeggero, compresi i neonati, può portare un solo sacchetto a testa: ciò significa che il bagaglio a mano di ciascuno prevede tanti contenitori quanti possono essere inseriti nel sacchetto. I medicinali e il latte per bambini non sono soggetti a queste norme, anche se potrebbe essere necessario dare prova della necessità di simili prodotti. Sono invece inclusi nelle restrizioni le bevande, i profumi, gli shampoo, i bagnoschiuma, i deodoranti, le creme, il liquido per le lenti a contatto e alcuni trucchi per il viso e per il corpo.

Queste indicazioni valgono per quasi tutte le compagnie aeree, basta pensare alle restrizioni per i liquidi del bagaglio a mano con Ryanair e con easyJet. Soprattutto le compagnie low cost sono estremamente rigide ed effettuano moltissimi controlli approfonditi: i liquidi del bagaglio con easyJet vengono esaminati minuziosamente, e in alcuni casi potrebbe essere necessario assaggiare personalmente il latte per bambini. Si tratta di una verifica di routine abbastanza frequente.

Le dimensioni del bagaglio a mano

Come già accennato, è essenziale che il bagaglio a mano non superi determinate misure. Anche in questo caso bisogna far riferimento alle singole compagnie: le dimensioni del bagaglio a mano con Ryanair, per esempio, non devono andare oltre i 40x20x25 cm. Il bagaglio a mano Ryanair, in aggiunta, va collocato nel vano presente nel sedile davanti a ogni passeggero. Le dimensioni del bagaglio a mano con Alitalia, invece, non devono superare i 55x35x25 cm, ma oltre allo zaino standard è possibile portare un computer portatile, delle stampelle o un passeggino. Il bagaglio a mano con Alitalia è un po’ più piccolo di quello permesso da easyJet, ma in quest’ultimo caso sono ammessi a bordo solo i primi 70 bagagli, mentre gli altri vengono messi nella stiva gratuitamente. Le dimensioni massime del bagaglio a mano con easyJet corrispondono a 56x45x25 cm. Il bagaglio a mano con Vueling non deve superare i 55x40x20 cm, ma è permesso portare in cabina anche un cappotto da viaggio, un computer, una macchina fotografica o una borsetta di massimo 35x20x20 cm.

Oltre a quelle riguardanti le misure del bagaglio a mano, vi sono norme precise sui bagagli da stiva. Ad esempio, con Ryanair ogni passeggero può portare fino a due valigie di 20 kg ciascuna. Per quanto riguarda il trasporto dei bagagli da stiva con easyJet, la compagnia prevede tre valigie dal peso massimo di 23 kg, a condizione che si paghi una tariffa a parte. Anche con Alitalia, oltre alle dimensioni del bagaglio a mano, bisogna considerare il peso dei borsoni nella stiva: di solito, chi viaggia su voli europei o intercontinentali può portarne uno di massimo 23 kg.

BagagliBagagli

Cosa non si può portare in aereo

Parlando invece di cosa è vietato portare in aereo, l’elenco include naturalmente tutti gli oggetti ritenuti pericolosi. Tra questi bisogna ricordare le armi da fuoco, le lame e i coltelli, qualsiasi attrezzo smussato in grado di causare ferite, le sostanze corrosive o velenose, gli spray irritanti, le bombolette di butano spesso utilizzate in campeggio. Sono assolutamente proibiti i materiali radioattivi, i congegni di allarme, i liquidi infiammabili, la polvere da sparo e le munizioni. Riflettendo su cosa non si può portare nel bagaglio a mano o da stiva, inoltre, è necessario menzionare le armi giocattolo, utensili come trapani e seghe elettriche, i fuochi d’artificio, le torce subacquee con batterie inserite. Per quanto riguarda gli accendini la maggior parte delle compagnie aeree li vieta sia in cabina che in stiva, ma può essere opportuno fare una verifica con le singole linee. Il discorso su cosa non portare in aereo, in effetti, potrebbe procedere all’infinito: tale condizione è essenziale per garantire la piena sicurezza a tutti i passeggeri. Alcune precisazioni potrebbero sembrare scontate, ma la normativa a riguardo deve essere quanto più precisa possibile per evitare equivoci.

Conclusioni

Prima di prenotare un viaggio in aereo e partire per una vacanza rilassante, è fondamentale informarsi al meglio su come comportarsi con i bagagli. È bene non limitarsi a cercare indicazioni generiche, ma approfondire le regole stabilite da ogni singola compagnia. La prima volta ci vorrà magari un po’ più di tempo per preparare le valigie, ma con la pratica sarà tutto più semplice e ogni controllo si svolgerà in maniera estremamente rapida.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Milano iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*