Capodanno con Jonas

Il fondo d'inverno é il mezzo ideale per ricreare l'atmosfera di gruppo tipica delle vacanze estive in bicicletta.

Asiago é il paradiso del fondo e anche negli inverni sfortunati si trova sempre un po’ di neve. Ma soprattutto é più facile che andare in bicicletta e quindi da subito alla portata del più inesperto principiante. Sulla neve ci si può anche rilassare prendendo il sole o camminando sulle tracce della lepre bianca con un paio di racchette da neve ai piedi. La sistemazione sarà in un tipico hotel di montagna 3 stelle in camere doppie triple e quadruple con servizi e tv, con trattamento di mezza pensione. L’albergo possiede parcheggio, bar, weinstübe, piscina, sauna, sala giochi e solarium. Le date di svolgimento: Natale 24-28/12, Capodanno 28/12-1/1 ed Epifania 4-8/1. Un mix per gli amanti del fondo, della neve e della montagna, il tutto in completo relax e a prezzi jonas.
Discesa soft, ciaspole, snowboard e snowtubing nella cornice delle Piccole Dolomiti ammantate di neve, le giornate le passeremo con gli sci lungo le piste di Recoaro Mille e le serate le trascorreremo con le ciaspole ai piedi, inseguendo le ombre della luna tra i boschi innevati. Possibilità di snowboard, ma soprattutto snow-tubing, ovvero divertimento assicurato. A riscaldarci ci penserà l’accogliente hotel di Recoaro, dove ceneremo al lume di candela, assaporando il vin brulè davanti al caminetto.
La sistemazione è prevista in hotel 4 stelle in camere singole, doppie, triple e quadruple con servizi e tv, con trattamento di mezza pensione. All’interno della struttura ci sono una piccola palestra, bar, sala lettura e sala convegni. Le date di svolgimento: Natale 24-28/12, Capodanno 28/12-1/1 ed Epifania 4-8/1. La bellezza paesaggistica delle Piccole Dolomiti nasce dal felice incontro di geometrie opposte, il mondo verticale delle guglie dolomitiche si scontra con quello orizzontale degli altopiani della Lessina, dei Sette Comuni e della grande pianura. Il vicino Pasubio, ancora sconvolto dalla guerra di trincea del ’15-’18 è un mondo a sé, la sua dimensione è un’altra: il tempo, il ricordo, la storia. L’incendio del castello Estense e la mostra di Corot nella città delle biciclette, della buona tavola e dell’arte. Un mix per tutti i gusti in una realtà che ancora preserva un ritmo di vita lontano dagli stress delle grandi metropoli. Famosa per il suo centro storico di origine medievale, ma anche per le sua Mura monumentali, ancora percorribili in tutta la loro lunghezza (9 km). Palazzi stupendi dal sapore rinascimentale e tanto verde, in ogni angolo della città. Il tutto a misura d’uomo e soprattutto di bicicletta. Una proposta nuova per attendere il 2006 senza dover per forza organizzare spostamenti lontani e a volte troppo onerosi. Tre giorni a partire dal 30/12 che permetteranno a chiunque di poter festeggiare il Capodanno gestendo al meglio il proprio tempo, in una accogliente struttura alle porte di Ferrara, potendo provare, per i meno freddolosi, l’emozione di pedalare nella città delle biciclette.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Alto Adige iscriviti alla nostra newsletter