Capodanno a Shanghai, festeggiamenti esotici

Chi sogna un viaggio in luoghi esotici potrà prendere in considerazione l'opportunità di recarsi a Capodanno a Shanghai, lasciandosi incantare da templi e giardini di grande bellezza.

Dove salutare il vecchio anno, dando il benvenuto a quello nuovo, quando si desidera un viaggio fuori dal tempo e fuori da proprio mondo? Un’idea è trascorrere il Capodanno a Shanghai, meta esotica di grande fascino e raggiunbile con una cifra piuttosto ragionevole.
Sicuramente a catturare l’attenzione del viaggiatore saranno i templi e i meravigliosi giardini ma questo viaggio si snoderà anche attraverso la conoscenza di antichi mestieri, ancora oggi fiore all’occhiello delle produzioni artigianali locali.
Compresa nel pacchetto, infatti, ci sarà anche una visita all’interno di un atelier specializzato nella lavorazione della seta, oltre che gli ingressi ai musei, l’accompagnamento della vista parlante italiano, due pranzi in ristoranti tipici, pernottamenti e colazione all’americana.
Per trascorrere il Capodanno a Shanghai si partirà il 29 dicembre 2011 dall’Italia e si rientrerà nella giornata del 3 gennaio 2012.
Il programma, in linea di massima, prevede un tour di Shanghai tra i vecchi quartieri coloniali, il Tempio del Buddha di Giada, il Giardino di Vu e il principale museo cittadino.
Ci si recherà anche a Suzhou, per ammirare la Pagoda della Tigre e i giardini, curati amorevolmente e dunque splendidi.
Per quanto riguarda le prenotazioni, ci si potrà rivolgere a Mistral Tour, che ha curato l’itinerario e ha elaborato l’offerta, stimabile in 900 euro a persona. Restano escluse le tasse aeroportuali che, in questo periodo, ammontano a circa 320 euro.
Prima di partire, è necessario tener presente che per visitare Shanghai serve necessariamente il visto d’ingresso in Cina; diversamente, non si verrà ammessi nel paese.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Shanghai iscriviti alla nostra newsletter