Capodanno a Maratea, nella località dei Vip

Maratea, splendida località costiera lucana, ospita la trasmissione di Capodanno targata RAI Uno "L'anno che verrà" 2017/2018.

Centro storico di Maratea @Foto Anna Bruno/FullTravel.itCentro storico di Maratea @Foto Anna Bruno/FullTravel.it

Per il terzo anno consecutivo (prima Matera, poi Potenza) la trasmissione di RAI Uno “L’anno che verrà” torna in Basilicata. E questa volta tocca alla splendida Maratea ospitare la kermesse televisiva che chiude l’anno in corso e inaugura quello successivo. Capodanno Vip a Maratea, che per la straordinaria festa dell’ultimo giorno del 2017, vedrà ospiti dell’Hotel Villa Cheta cantanti famosi e star della tv.

In occasione della trasmissione “L’anno che verrà” di Rai Uno che si terrà in Basilicata, ospiti prestigiosi dello spettacolo italiano ed internazionale soggiorneranno nella splendida villa liberty a strapiombo sul mare, che conserva ancora l’antica eleganza della raffinata dimora privata di un tempo.

E anche per la festa di fine 2017, la musica sarà quella che si potrà ascoltare dalla bellissima regione bagnata dai due mari (Ionio e Tirreno, quest’ultimo lambisce Maratea) , con ospiti del calibro di Amadeus, che ha presentato la trasmissione nel 2016.

Villa Cheta, il ristorante - Maratea, PotenzaVilla Cheta, il ristorante - Maratea, Potenza

Per la seconda edizione lucana, si sono avvicendati sul palco di Piazza Mario Pagano di Potenza, cantanti come Renzo Arbore e l’Orchestra italiana, Nek, Noemi, Arisa, Edoardo Bennato, e tanti altri artisti.

Quest’anno, non sono ancora stati svelati i protagonisti della serata, ma già si preannunciano nomi importanti. Star dello spettacolo, che potranno godere degli scenari naturali che si aprono dalle finestre di Villa Cheta e dal suo profumato giardino mediterraneo, la cucina ricercata, le trasparenze dei lampadari di Murano, le tende ricamate a mano, i mobili d’epoca, le lampade Art Nouveau, che rendono uniche le camere di questo hotel sullo sguardo del mare.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Basilicata Maratea iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento