Panorama di Napoli
Napoli

Cosa vedere a Napoli, tra arte ed architettura

Napoli è indubbiamente una delle città più belle d’Italia, nella quale a dominare sono cultura, tradizioni, arte, panorami mozzafiato. Visitare questa città si rivelerà un’esperienza indimenticabile per chiunque si trovi ad esplorarla per la prima volta. Ecco una guida per aiutarvi nello scegliere cosa vedere a Napoli.

Capodimonte, Napoli
Campania

Cosa vedere nel Museo di Capodimonte, Napoli

Nel 1738 Carlo di Borbone affidò a Giovanni Antonio Medrano la costruzione della nuova reggia sulla collina di Capodimonte, nella quale sistemare il grande patrimonio artistico ereditato dalla madre, Elisabetta Farnese. Ferdinando II, salito al trono nel 1830, portò a termine l’edificio affidandone l’incarico ad Antonio Niccolini.

Parco e Tomba di Virgilio a Napoli
Campania

Parco e Tomba di Virgilio, Napoli

Il piccolo parco sito alle spalle della chiesa di Santa Maria di Piedigrotta, nei pressi della stazione ferroviaria di Mergellina, racchiude una parte delle pendici orientali del promontorio di Posillipo, dal nome greco Pausilypon (“pausa del dolore”) dato alla splendida villa romana che sorgeva sulla collina per indicare la pace e la quiete ivi esistenti.

Museo Archeologico Nazionale di Napoli
Campania

Museo archeologico Napoli, cosa vedere

Il museo archeologico di Napoli si trova in Piazza Museo Nazionale di Napoli, al civico 19. Il primitivo impianto è rimasto incompiuto ed era destinato alle Scuderie Vicereali  di cui resta oggi solo il portale in piperno sul lato occidentale lungo via Santa Teresa.

Museo del Novecento di Napoli
Campania

Museo del Novecento di Napoli

Il Museo del Novecento di Napoli documenta quanto realizzato a Napoli nel corso del Novecento, entro i limiti cronologici indicati, nel campo della produzione artistica; in particolare, da quanti si applicarono, in quegli anni, soprattutto o quasi esclusivamente, in pittura, scultura e in varie sperimentazioni grafiche.

Biblioteca dell'Archivio di Stato di Napoli
Campania

Archivio di Stato di Napoli

L’Archivio di Stato di Napoli nasce come “Archivio Generale del Regno” con il r.d. 22 dicembre 1808, allo scopo di riunire in un medesimo locale gli antichi archivi delle istituzioni esistenti fino all’arrivo di Giuseppe Bonaparte a Napoli nel 1806.

Veduta di Vietri sul Mare, costiera amalfitana ©Foto Massimo Vicinanza
Campania

Guida della Campania

Il territorio della Campania è molto vario: spazia dalle montagne dell’Appennino Campano, alle coste per lo più alte e rocciose, fino a dolci colline della Pianura Campana. Suddivisa nelle province di Napoli (capoluogo di regione), Avellino, Benevento, Caserta e Salerno, la Campania offre ricchezze paesaggistiche e storiche molto particolari.

Museo diocesano "S. Matteo"
Campania

Museo diocesano “San Matteo”, Salerno

Istituito dall’Arc. Gaspare Cervantes all’indomani del Concilio di Trento per la formazione del clero, il Museo diocesano “San Matteo” di Salerno è stato ampliato e ristrutturato nei secoli fino all’attuale veste neoclassica dei primi decenni

Museo Roberto Papi
Campania

Museo Roberto Papi a Salerno

Mario e Fernando Papi, rispettivamente padre e fratello di Roberto, a cui la struttura museale è dedicata, hanno reso disponibile, al Comune di Salerno, una collezione di attrezzature medico-chirurgiche e strumenti storici alcuni dei quali

Museo virtuale della scuola medica salernitana
Campania

Museo virtuale della scuola medica salernitana

Il Museo virtuale della scuola medica salernitana nasce dalla trasformazione e dall’ampliamento del Museo Didattico della Scuola Medica Salernitana, realizzato nel 1993 dalla Soprintendenza. Nel museo virtuale rivivono, in un racconto coinvolgente e interattivo, i

Seminario arcivescovile di Salerno
Campania

Seminario arcivescovile di Salerno

Il Seminario Arcivescovile fu fondato dall’arcivescovo Gaspare Cervantes in ottemperanza ad una disposizione del Concilio di Trento (1543 -1563), al quale aveva preso parte, che ordinava ad ogni Diocesi di istituire un collegio nel quale formare

Museo archeologico provinciale di Salerno
Campania

Museo archeologico provinciale di Salerno

Il percorso del Museo archeologico provinciale di Salerno Il percorso del Museo archeologico provinciale di Salerno inizia dal Lapidario che occupa gli spazi all’aperto antistanti l’ingresso al Museo e l’annesso viridarium, dove sono esposte statue, rilievi figurati e

Antiquarium di Avella
Avella

Antiquarium di Avella

L’Antiquarium è stato inaugurato nel 1996 e si compone di quattro sale espositive, organizzate secondo un criterio cronologico e tematico. Nella prima sala sono esposti i reperti più significativi provenienti dai siti pre e protostorici

Piscina mirabilis
Bacoli

Piscina mirabilis, Bacoli

La struttura cosi denominata dall’antiquaria sei-settecentesca, disegnata anche da Giuliano Sangallo per il suo interesse architettonico, è il punto di arrivo dell’acquedotto del Serino, costruito in età augustea per approvvigionare d’acqua la base militare e

Museo archeologico nazionale di Pontecagnano
Campania

Museo archeologico nazionale di Pontecagnano

Recentemente inaugurato in una sede appositamente progettata, il Museo Archeologico Nazionale intitolato agli ‘Etruschi di Frontiera’ raccoglie i reperti provenienti dal centro villanoviano ed etrusco-campano di Pontecagnano. Si tratta di un patrimonio di inestimabile valore,

Antiquarium di Ariano Irpino
Ariano Irpino

Antiquarium di Ariano Irpino

L’Antiquarium ospita una selezione di materiali provenienti da alcuni siti archeologici dell’Arianese, zona dell’Irpinia posta all’incrocio di vie naturali di transito dalla pianura campana alla costa adriatica. L’esposizione comprende una selezione dei materiali rinvenuti nell’insediamento

Stadio di Antonino Pio
Campania

Stadio di Antonino Pio, Pozzuoli

Lo Stadio di Antonino Pio, ubicato immediatamente ad occidente della città di Puteoli, sorge su una terrazza naturale, con il fronte settentrionale prospiciente l’antica Via Domitiana (oggi via Luciano) e quello meridionale scenograficamente affacciato sul

Museo irpino
Avellino

Museo irpino, Avellino

Nel corso degli anni, a seguito di ulteriori acquisizioni di materiali, derivanti da scavi condotti in varie aree del territorio irpino, la struttura si è arricchita significativamente, divenendo l’emblema della rilevanza storico-archeologica che l’Irpinia riveste

Cento Camerelle
Bacoli

Cento Camerelle, Bacoli

Il monumento consiste in una serie cisterne, composte da due parti sovrapposte, del tutto indipendenti, orientate diversamente e risalenti ad epoche diverse. Esse erano in realtà pertinenti ad una villa, i cui ruderi si osservano

Certosa di San Giacomo
Campania

Certosa di San Giacomo, Capri

Il complesso risale alla seconda metà del ‘300, per volontà del conte Giacomo Arcucci, Gran Camerario della regina Giovanna I d’Angiò, come testimonia il pregevole affresco che sormonta il portale di accesso alla chiesa, databile

Museo del tesoro di San Gennaro
Campania

Museo del tesoro di San Gennaro, Napoli

Il Museo è un Polo Museale di altissimo valore storico artistico, culturale e spirituale, dedicato alle straordinarie opere appartenenti al Tesoro di San Gennaro, sinora mai esposte, ed alla bellissima Sacrestia con gli affreschi, tra gli altri, di Luca Giordano ed i dipinti del Domenichino e di Massimo Stanzione.

Castel Sant'Elmo e Museo del Novecento a Napoli
Campania

Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento a Napoli

Le prime notizie relative a Castel Sant’Elmo lo indicano, intorno al 1275, come una residenza fortificata angioina, denominata Belforte; fu successivamente Roberto d’Angiò nel 1329 a volere l’ampliamento del palatium e l’incarico fu affidato a Tino di Camaino, allora impegnato nella costruzione della vicina Certosa di San Martino.

Museo storico archeologico di Nola
Campania

Museo storico archeologico di Nola

Il Museo, ospitato nel prestigioso edificio che fu un tempo convento delle Canossiane, destinato dall’Amministrazione comunale, dopo il restauro, a sede espositiva, propone al pubblico, attraverso un’ampia e ragionata scelta di materiali archeologici, la storia

Museo della ceramica del Borgo Castello
Calitri

Museo della ceramica del Borgo Castello, Calitri

Come si evince dall’incisione pubblicata dal Pacichelli nel celeberrimo “Il Regno di Napoli in prospettiva” (1703), prima del violentissimo terremoto dell’8 settembre 1694 che lo distrusse completamente, il castello di Calitri era un’imponente costruzione con

Complesso museale dell’augustissima Arciconfraternita dei Pellegrini
Campania

Complesso museale dell’augustissima Arciconfraternita dei Pellegrini, Napoli

Il complesso museale – Museo di Interesse Regionale – comprende una chiesa cinquecentesca, una chiesa del Settecento (Medrano e Carlo Vanvitelli) magnifica per la singolare pianta a due ottagoni collegati da rettangoli; la Terrasanta (opera dell’architetto Giovanni Antonio Medrano); gli ambienti destinati alla vita dell’Arciconfraternita (Salone del Mandato, Sale della Vestizione).

MDAO - Museo d’Arte
Avellino

MDAO – Museo d’Arte, Avellino

Il MdAO – Museo d’Arte è stato fondato nel 1995, trasformando una quadreria privata in museo, seguendo i suggerimenti dello storico dell’arte Basilio  Orga.  Attualmente il MdAO presenta in ostensione al pubblico alcune opere d’arte

Scavi di Pompei
Campania

Scavi di Pompei, Pompei

Pompei, con i suoi 66 ettari di cui circa 50 scavati (comprese le aree suburbane), è un insieme unico di edifici civili e privati, monumenti, sculture, pitture e mosaici di tale rilevanza per la storia

Tempio c.d. di Diana
Bacoli

Tempio c.d. di Diana, Bacoli

La denominazione fu attribuita all’edificio dagli antiquari napoletani in seguito al ritrovamento di bassorilievi marmorei con figure di cani e cervi, nonché per un frammento marmoreo in cui pare si leggesse il nome della dea.

Museo civico di Castel Bolognese
Campania

Museo civico di Castel Bolognese

Inaugurato nella primavera 1999 nel suo nuovo ordinamento al primo piano di un edificio opportunamente ristrutturato, che in precedenza ospitava una scuola materna, riunisce le civiche raccolte storico-artistiche, a cominciare dall’Antiquarium che era stato istituito

Teatro antico di Neapolis
Campania

Teatro antico di Neapolis, Napoli

Nella topografia di Neapolis il teatro insieme all’odeion occupa la parte settentrionale del Foro, a Nord del Tempio dei Dioscuri ora sormontato dalla chiesa di San Paolo Maggiore, nei moderni isolati compresi tra via Anticaglia, via San Paolo ai Tribunali e vico Giganti.

Sacello degli Augustali
Bacoli

Sacello degli Augustali, Bacoli

Il complesso monumentale , situato a breve distanza dal teatro, realizzato in epoca giulio-claudia e dedicato al culto dell’imperatore Augusto, nella sua forma attuale risale alle sistemazioni di età antonina (metà del II secolo d.C.),

Villa romana di Cellole
Campania

Villa romana di Cellole

La villa marittima di San Limato, le cui strutture superstiti sono in parte incorporate in una masseria settecentesca, costituisce un lussuoso esempio di edilizia residenziale suburbana di Sinuessa. La maggior parte degli ambienti ivi riportati

Museo diocesano di Ischia
Campania

Museo diocesano di Ischia, Ischia

Il Museo, istituito il 5 Marzo 1997 dal Vescovo Antonio Pagano, è articolato in due sedi: la prima, che include la sezione dedicata all’arte sacra, è esposta nei locali del Palazzo del Seminario, sito nel

Museo civico di Sessa Auronca
Campania

Museo civico di Sessa Auronca

Di origine preromana, Sessa Aurunca conserva ancora molte testimonianze storiche che permettono una ricostruzione del suo passato. Molti i popoli che l’hanno dominata (longobardi, normanni, angioini, aragonesi) lasciando tracce della loro presenza. Il Castello Ducale

Museo del Sannio
Campania

Museo del Sannio, Benevento

Istituito nel 1873 dal Consiglio Provinciale di Benevento, il Museo del Sannio venne sistemato da Almerico Meomartini nella trecentesca Rocca dei Rettori Pontifici. Il rapido incremento del patrimonio e delle attività di studio indussero l’Ente

Grotta Azzurra
Anacapri

Grotta Azzurra, Anacapri

La Grotta Azzurra è una conosciutissima grotta situata nel comune di Anacapri, sull’isola di Capri in provincia di Napoli.L’antro ha una apertura parzialmente sommersa dal mare ed a seconda del ciclo delle maree l’accesso può

Necropoli di Via Celle
Campania

Necropoli di Via Celle, Pozzuoli

La necropoli romana, databile tra il I ed il II secolo d.C., sorge lungo il tratto della via Consularis Puteolis-Capuam, nel punto in cui si innesta la via Puteolis-Neapolim. Dell’area sepolcrale è stato individuato un

Antiquarium di Mercogliano
Campania

Antiquarium di Mercogliano, Mercogliano

Il Museo conserva ed espone oggetti legati al mondo naturale, della scienza e della tecnologia raggruppati in sezioni: mineralogia (rocce e minerali), topografia (strumenti topografici dalla metà del XIX secolo agli anni Settanta del XX),

Antiquarium di Roccagloriosa
Campania

Antiquarium di Roccagloriosa

Il museo del piccolo centro cilentano, ospitato all’interno della sede comunale, custodisce numerosi reperti archeologici lucani risalenti al IV e al III sec. a.C., ritrovati all’interno del territorio comunale di Roccagloriosa, rinvenuti nel complesso abitativo

Museo del tessile e dell'abbigliamento Elena Aldobrandini, Napoli
Campania

Museo del tessile e dell’abbigliamento Elena Aldobrandini, Napoli

Il Museo, sito nel complesso monumentale di Piazzetta Mondragone, si pone come centro permanente di alta cultura per la promozione e valorizzazione dell’arte e della produzione tessile antica e contemporanea in Campania, nonché della sua tradizione sartoriale conosciuta a livello internazionale.

Parco sommerso di Baia
Bacoli

Parco sommerso di Baia, Bacoli

La costa dei Campi Flegrei è un esempio unico al mondo, a causa dello sprofondamento dell’antica fascia costiera e della conseguente trasformazione del territorio. Quanto vi si conserva sott’acqua rappresenta dunque un patrimonio eccezionale per

Interno cortile a Faicchio ©Foto Massimo Vicinanza
Campania

Faicchio, un gioiello sannita

Appartengono forse alle più antiche fortificazioni militari della Campania gli inaccessibili resti delle mura rinvenuti lungo un costone fra il monte Acero e il monte Monaco di Gioia, 300 metri al di sopra di Faicchio, che insieme alle mura megalitiche di Sepino e di Piedimonte Matese costituiscono il sistema difensivo più singolare del Sannio.

Antiquarium comunale di Agropoli
Agropoli

Antiquarium comunale di Agropoli

L’Amministrazione comunale di Agropoli con l’istituzione del Palazzo delle Arti della Città ha affrontato un impegno di grande responsabilità. La struttura espositiva dedicata all’arte, archeologia e più in generale, alla cultura è stata concepita in

Villa Jovis
Campania

Villa Jovis, Capri

La villa romana più grandiosa presente sull’isola è Villa Jovis, posta alla sommità del promontorio orientale, ultima residenza dell’imperatore Tiberio. Gli scavi eseguiti nel 1935 hanno portato alla luce un vasto edificio, che gravita intorno

Villa Floridiana, Napoli
Campania

Villa Floridiana, Napoli

Nel 1817 Ferdinando di Borbone acquistò da Cristoforo Saliceti un appezzamento con preesistente villa per destinarlo a residenza estiva della moglie Lucia Migliaccio di Partanna, duchessa di Floridia.

Villa Damecuta
Anacapri

Villa Damecuta, Anacapri

Sul promontorio che sporge dal monte Solaro, sull’altopiano di Anacapri, sorge una villa romana, ancora discretamente conservata, caratterizzata da un’area destinata a belvedere, un quartiere residenziale con sala triclinare, all’estremità Ovest, ed un altro settore

Museo - Itinerario della Memoria e della Pace - Centro studi Giovanni Palatucci
Campagna

Museo – Itinerario della Memoria e della Pace – Centro studi Giovanni Palatucci, Campagna

L’itinerario della Memoria e della Pace, realizzato all’interno del Complesso Monumentale di San Bartolomeo, si snoda lungo una mostra permanente di pannelli fotografici che ripercorrono l’intera storia con documenti e immagini della Shoah. Il complesso

Museo vichiano
Campania

Museo vichiano, Perdifumo

Il Museo è collocato all’interno del Palazzo De Vargas a Vatolla, frazione di Perdifumo, paesino del Cilento interno. Il Palazzo, antico castello posto a controllo del territorio, più volte rimaneggiato e dalla tradizionale tipologia cilentana

Crypta Neapolitana, Napoli
Campania

Crypta Neapolitana, Napoli

Nota anche come Grotta vecchia di Pozzuoli, fu costruita in età augustea dal liberto L. Cocceio Aucto, architetto di Agrippa, ammiraglio di Ottaviano, secondo Strabone (V, 4, 6) artefice anche del Portus Iulius, della “Grotta di Cocceio” e della Crypta romana a Cuma.

Appartamento storico di Napoli
Campania

Appartamento storico di Napoli

La scenografia dell’“ingresso a corte” è rappresentata dallo Scalone d’onore, cui si accede dal Cortile d’onore del Palazzo, realizzato da Francesco Antonio Picchiatti (1651-66) e poi modificato e decorato da Gaetano Genovese (1838-58).

Monastero di Santa Maria la Nova
Campania

Monastero di Santa Maria la Nova, Nola

Il monastero di Santa Maria La Nova sorge nel centro storico della città di Nola. La platea del 1651 conservata presso l’Archivio Storico Diocesano di Nola rappresenta la fonte documentaria più ricca di informazioni per

Science centre di Città della Scienza, Napoli
Campania

Science centre di Città della Scienza, Napoli

Il Science Centre di Città della Scienza si colloca nella tradizione dei musei scientifici di nuova generazione (tradizione inaugurata dall’Exploratorium di San Francisco nel 1969) ed ha come principale obiettivo quello di fornire al pubblico, specialmente ai giovani e ai “non addetti ai lavori”, occasioni di incontro con la scienza e la tecnologia.

Rione Terra
Campania

Rione Terra, Pozzuoli

La rocca del Rione Terra, circondata dal mare per tre lati e difficilmente accessibile, è il luogo dove si insediò la colonia romana di Puteoli nel 194 a.C. L’assetto urbanistico moderno regolare è testimonianza dell’impianto

Teatro romano di Miseno
Bacoli

Teatro romano di Miseno, Bacoli

Adiacente al Sacello degli Augustali, il teatro è in parte ricoperto da edifici moderni, ma ne sono ancora riconoscibili alcuni tratti degli ambulacri di sostruzione ed accesso alle gradinate, che sulla sommità si appoggiano al

Palazzo Abbaziale di Loreto
Campania

Palazzo Abbaziale di Loreto, Mercogliano

Il palazzo, su di un’altura non lontana dall’Abbazia di Montevergine ma più accessibile e funzionale al servizio che i monaci erogavano alle popolazioni del luogo ed ai pellegrini, è tuttora sede della congregazione verginiana, che

Area archeologica dell'anfiteatro di Avella
Avella

Area archeologica dell’anfiteatro di Avella

L’area archeologica rappresenta il primo nucleo del Parco Archeologico dell’antica Abella e racchiude l’unico monumento oggi visitale della città romana. L’anfiteatro, la cui raffigurazione compare sul lato di una base di statua di calcare di

Necropoli C.D. di San Vito
Campania

Necropoli C.D. di San Vito, Pozzuoli

Lungo la Via Puteolis – Capuam si sviluppa la necropoli monumentale c.d. di San Vito, della quale, grazie ai finanziamenti europei, è stato possibile recentemente scavare alcune delle strutture più meridionali della quinta Est. L’indagine

Biblioteca Universitaria di Napoli
Campania

Biblioteca Universitaria di Napoli

L’istituzione di una biblioteca fornita di una “quantità bastante di libri di tutte le scienze”, e dotata di apposita regolamentazione, risale – prima in Italia – alla riforma degli studi universitari varata da Pedro Fernandez de Castro, conte di Lemos, viceré di Napoli dal 1610 al 1616, sul modello di Salamanca.

Teatro romano di Benevento
Campania

Teatro romano di Benevento

Databile tra la fine del I e gli inizi del II secolo d.C., sorge nella zona occidentale della città antica. Il monumento, la cui cavea misura circa 98 metri di diametro, è costruito in opera

Chiesa monumentale di San Michele
Anacapri

Chiesa monumentale di San Michele, Anacapri

La Congrega fu fondata nel 1685. I suoi scopi erano religiosi (culto, assistenza spirituale, suffragi dopo la morte), ma principalmente assistenziali, specialmente durante le malattie, durante le quali veniva corrisposto al confratello ammalato un sussidio.

Museo Madre, Napoli
Campania

Museo Madre, Napoli

Il Madre è il primo museo per l’arte contemporanea situato nel centro storico di Napoli. L’architetto portoghese Alvaro Siza ha trasformato l’antico palazzo Donnaregina in un funzionale spazio moderno per l’arte contemporanea.

Parco archeologico di Baia
Bacoli

Parco archeologico di Baia, Bacoli

Il versante della collina di Baia è occupato da strutture archeologiche disposte su terrazzamenti e denominate Terme di Baia. Il complesso si presenta come una serie di residenze costituite da nuclei architettonici separati, organizzati su

Arco di Traiano
Campania

Arco di Traiano, Benevento

Edificato in posizione di grande risalto prospettico sul versante collinare digradante verso il fiume Calore, l’Arco rappresenta uno dei monumenti più significativi della produzione artistica romana. Il ricco apparato decorativo celebra, sul fronte verso la

ARCA - Museo di arte religiosa contemporanea, Napoli
Campania

ARCA – Museo di arte religiosa contemporanea, Napoli

A partire dal dicembre 2006, presso lo storico Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova in Napoli, l’Associazione Oltre il Chiostro onlus ha allestito il Museo ARCA, acronimo di Arte Religiosa ContemporaneA, al quale, dopo una biennale fase di avvio e la positiva istruttoria del Settore Musei e Biblioteche, è stato concesso nel 2008 il riconoscimento di interesse regionale.

Tomba di Agrippina (c.d.)
Bacoli

Tomba di Agrippina, Bacoli

In prossimità del mare sorgono i resti di una costruzione di epoca imperiale, nella quale la tradizione ha voluto riconoscere la tomba di Agrippina, madre di Nerone. In realtà il monumento è un teatro-ninfeo, parte

Archivio di Stato di Benevento
Campania

Archivio di Stato di Benevento

L’Archivio di Stato di Benevento veniva istituito con decreto del Ministero dell’Interno del 10 aprile 1954, che attuava la legge del 1939 sul nuovo ordinamento degli Archivi di Stato. Nato inizialmente come sezione di Archivio,

Museo archeologico dei Campi Flegrei
Bacoli

Museo archeologico dei Campi Flegrei, Bacoli

Nella splendida cornice paesaggistica che si ammira dalla fortezza aragonese, l’allestimento museale, realizzato sotto la direzione scientifica del Prof. Fausto Zevi, intende proporre in cinque sezioni distinte secondo una esposizione ragionata per contesti topografici e

Foro Transitorio
Campania

Foro Transitorio, Pozzuoli

L’area del Foro dell’antica Puteoli, costruito su una grande terrazza panoramica di fronte alla rocca del Rione Terra, venne individuata nell’Ottocento grazie al rinvenimento di alcune iscrizioni, una delle quali faceva appunto riferimento al Forum

Teatro romano di Ercolano
Campania

Teatro romano di Ercolano

Situato all’esterno degli Scavi di Ercolano, il teatro, ancora inglobato nel banco di tufo, fu scavato attraverso una serie cunicoli nel Settecento. La visita si svolge attualmente attraverso una serie di rampe di scale e

Grotta della Dragonara
Bacoli

Grotta della Dragonara, Bacoli

Scavata nella parete di tufo a picco sulla spiaggia di Misenum, si trova una cisterna romana detta della Dragonara, caratterizzata,da una pianta quadrangolare divisa in cinque navate da tre file di dodici grossi piloni ricavati

Scavi di Ercolano
Campania

Scavi di Ercolano, Ercolano

La città romana di Ercolano, distrutta e sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., fu riportata alle cronache della storia nel Settecento grazie alle esplorazioni borboniche. Provvisto di mura modeste, il centro abitato fu costruito

Museo Correale di Terranova
Campania

Museo Correale di Terranova, Sorrento

Il Museo nasce a Sorrento nel 1924 grazie alla volontà di Alfredo e Pompeo Correale di Terranova, discendenti di un’antichissima e nobile famiglia. I due fratelli disposero che, alla loro morte, le preziose raccolte d’arte

Archivio di Stato di Avellino
Avellino

Archivio di Stato di Avellino

L’Archivio di Stato di Avellino fu istituito in esecuzione della legge 12 nov. 1818 (Collezione regno Due Sicilie, 1818, n° 1379), ma di fatto cominciò a funzionare con i primi versamenti solo nel 1820. A

Ipogei del Fondo Caiazzo
Campania

Ipogei del Fondo Caiazzo, Pozzuoli

Nel Fondo Caiazzo sono situati una serie di ipogei funerari di età romana, dotati lungo le pareti di diversi ordini di nicchie. Nell’arcosolio del terzo ambiente di uno di essi è visibile, ancora in sito,

Paleolab
Campania

Paleolab, Pietraroja

Il Paleolab è un museo multimediale che, attraverso varie esperienze interattive, permette al visitatore di intraprendere un viaggio indietro nel tempo fino ad arrivare al Cretaceo, periodo in cui Pietraroja si trovava ai margini di

Parco monumentale di Baia
Bacoli

Parco monumentale di Baia, Bacoli

Il c.d. Parco monumentale è una vasta area di grande valore paesaggistico all’interno della quale scavi recenti eseguiti sulla sommità della collina hanno messo in luce parte di una villa romana di età repubblicana. Gli

Area archeologica di Carminiello ai Mannesi, Napoli
Campania

Area archeologica di Carminiello ai Mannesi, Napoli

Delle numerose testimonianze archeologiche rinvenute nella zona orientale della città, oltre alla complessa stratigrafia al di sotto della Cattedrale, sono imponenti le strutture di un edificio romano, situato in vico I Carminiello ai Mannesi, ad Est di via Duomo ed all’interno dell’isolato delimitato a Nord da via Tribunali ed a Sud da via San Biagio dei Librai.

Abbazia di Montevergine
Campania

Abbazia di Montevergine, Mercogliano

Il complesso monastico mariano sulle cime del monte Partenio, dichiarato monumento nazionale, è una delle sei abbazie territoriali italiane. La sua costruzione si fa risalire alla consacrazione della prima chiesa nel 1126, benché l’ascesa al

Gesualdo
Campania

Gesualdo: duelli, passioni amorose e madrigali

Nell’ anno 663 un Cavaliere Longobardo nel tentativo – peraltro riuscito – di salvare la città di Benevento assediata dall’armata di Costante II,  imperatore bizantino conosciuto anche col soprannome di “Pogonato”, – il barbuto -, per la sua lunga barba, venne ucciso e decapitato, e la sua testa fu gettata all’interno delle mura del Ducato.

Opificio di San Leucio, Caserta
Campania

San Leucio, Caserta: il villaggio della seta

Nel 1789, poco lontano da Caserta, re Ferdinando IV di Borbone fece costruire la “colonia – opificium – Leucianorum” per la tessitura, il trattamento e la colorazione delle sete filate., La Manifattura Tessile fu disegnata dall’architetto Francesco Collecini, e avrebbe dovuto essere una vera e propria città industriale, chiamata Ferdinandopoli.

Villa dei Papiri © Diritti riservati
Campania

Villa dei Papiri a Ercolano

Quando, nel 1996, venne alla luce Villa dei Papiri, la Soprintendenza Archeologica di Ercolano e Pompei fece di tutto per mantenere in gran segreto il ritrovamento. Ma la notizia era troppo importante e, naturalmente, trapelò e fece subito il giro del mondo.

Nessuna immagine
Campania

L’arte dell’intarsio a Sorrento

L’arte della tarsia risale al VI secolo e gli Arabi erano gli unici a praticarla. Qualcuno dice che furono invece i Francesi a realizzare i primi lavori di intarsio. Certamente i monaci certosini nel XII secolo furono i primi in Europa ad eseguire gli intarsi lignei, imitando le stelle, i rombi e le minutissime geometrie dei mosaici musulmani.

Nessuna immagine
Campania

Ogliara, la patria del cotto napoletano

Già nel 1700 le famiglie aristocratiche del Regno delle due Sicilie utilizzavano per i loro palazzi e per le loro corti le mattonelle di cotto. Ancora oggi, lo stesso cotto è prodotto a Ogliara, una frazione di Salerno, a circa 10 chilometri dalla città. Si tratta di piccolo paese con una chiesa, una scuola e poche case, costruito lungo un costone di collina che guarda la costiera amalfitana.

Nessuna immagine
Campania

Roscigno vecchia, città museo

Una larga piazza con la chiesa settecentesca, con la fontana, con gli abbeveratoi e i lavatoi pubblici al centro, e, come un grande anfiteatro, la cortina delle case con le botteghe, le stalle, le cantine, e le strette vie interne, le cappelle, il cimitero e le mulattiere che conducono ai campi: così, oggi come ieri, appare Roscigno Vecchia abbandonata dagli abitanti perchè minacciati dalla frana, trasferiti durante questo secolo nel paese nuovo, più a monte in terra sicura.