Cairns, il punto di partenza per l'Australia tropicale

L'Australia, isola (quasi) continente dell’Oceania, ha paesaggi ed attrazioni che possono soddisfare la maggior parte dei turisti: migliaia di chilometri di spiagge, deserti, foreste tropicali, città moderne e pitture rupestri realizzate in epoca preistorica.

Per il turista fai da te, che non ne vuole sapere di viaggi organizzati, uno dei punti di partenza maggiormente strategici è senz’altro Cairns, città costiera situata nella parte Nord Orientale dell’Australia, la quale vanta il piú grande aeroporto internazionale del Queenland, sul quale volano numerose compagnie aeree di prestigio, tra le quali Emirates la compagnia aerea di Dubai.

 

Cairns è circondata a nord, ovest e sud da splendide foreste pluviali ed è infatti considerata la principale porta d’accesso ai siti UNESCO che tutelano le foreste e gli altri ambienti naturali che si trovano solo in questa parte del mondo. In queste foreste immacolate si trovano animali unici come i Koala, che qui trovano uno dei loro ultimi habitat, ed anche piante rarissime come le felci arboree, veri fossili viventi sopravvissuti all’estinzione dei dinosauri. Questi ambienti incontaminati sono ideali per escursioni, safari e tour fotografici, mentre le rapide del vicino Barron Gorge National Park sono ottime per praticare il rafting.

 

Circondata da parchi naturali e foreste pluviali, Cairns è una città tropicale ed ha l’onore di essere stata premiata come la città dei tropici più sicura del mondo. Con i suoi 120 mila abitanti, è una città vivibile ed allo stesso tempo cosmopolita, vitale, con uno stile di vita tipicamente tropicale. Ed anche il clima è quello tipico delle aree dell’emisfero australe che si trovano a latitudini simili, con due sole stagioni ben distinte tra loro: l’inverno, che va da maggio a novembre e l’estate, che va da dicembre ad aprile. Il periodo migliore per visitare Cairns è l’inverno: in questa stagione il clima è decisamente più secco e gradevole, mentre l’estate è piovosa e calda.

Il periodo invernale è quindi quello ideale per visitare Cairns, meglio ancora nei mesi compresi tra giugno e settembre: in questo periodo la visibilità nel mare è al top ed è anche il periodo in cui le coste non sono invase dalle pericolose cubomeduse. Se infatti da tre lati Cairns è circondata da lussureggianti foreste pluviali, sul lato orientale può vantare spiagge meravigliose e soprattutto la presenza della Grande Barriera Corallina, anche questa patrimonio dell’UNESCO. È quindi il luogo ideale per chi vuole fare snorkeling,  escursioni in barca o anche dedicarsi alla pesca. E da Cairns, con poche decine di minuti di barca, si può partire per godere delle spiagge meravigliose di isole tropicali che circondano la costa, tra cui la bellissima Green Island, un piccolo gioiello verde immerso nella barriera corallina.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:


Vedi anche »

Informazioni utili

Cosa vedere a Cairns   Dove dormire a Cairns
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Cairns iscriviti alla nostra newsletter