Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, al via la XIX edizione

Prende il via il prossimo 27 Ottobre la quattro giorni della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, quest'anno alla diciannovesima edizione.   

Tempio di Nettuno, Paestum ©Foto Berthold Werner/wikimediaTempio di Nettuno, Paestum ©Foto Berthold Werner/wikimedia

Il programma della diciannovesima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum, dal 27 al 30 Ottobre, prevede una larghissima partecipazione di addetti ai lavori. Il convegno di apertura prevede la presenza del Ministro Franceschini.

Il programma completo della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum

“Un anno di gestione autonoma dei Musei Archeologici del Sud” moderato da Alessandro Barbano Direttore de “Il Mattino” con Eva Degl’Innocenti Direttore Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Paolo Giulierini Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Carmelo Malacrino Direttore Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria e Gabriel Zuchtriegel Direttore Parco Archeologico di Paestum. 

Giovedì 27 ottobre presso il Museo Archeologico avrà luogo la Commissione degli Assessori al Turismo della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e, a seguire, la seduta pubblica congiunta della Commissione degli Assessori al Turismo e del Consiglio Federale ENIT con Dorina Bianchi Sottosegretario di Stato al Turismo, Evelina Christillin Presidente ENIT, Carlo Corazza Capo Unità del Turismo Direzione Generale Mercato Interno, Industria, Imprenditoria e PMI della Commissione Europea, Giovanni Lolli Coordinatore Commissione Turismo e industria alberghiera della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e Vice Presidente Regione Abruzzo, Antonia Pasqua Recchia Segretario generale MiBACT.

Tre le conferenze, venerdì 28 ottobre, realizzate con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che patrocina la Borsa:

– “Archeologia e Paesaggio”, in collaborazione con la Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, con gli interventi di Roberto Banchini Dirigente Servizio V – Tutela del paesaggio DG Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del MiBACT, Adele Campanelli Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Napoli, Giuseppe Cappochin Presidente Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Maurizio Di Stefano Presidente ICOMOS Italia, Dominique Garcia Presidente INRAP Institut National de Recherches Archéologiques Préventives (Francia), Emanuele Greco Direttore Scuola Archeologica Italiana di Atene, Gennaro Miccio Direttore Segretariato Regionale del MiBACT per il Piemonte, Massimo Osanna Direttore Soprintendenza Pompei, Ermete Realacci Presidente Fondazione Symbola e Presidente Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera dei Deputati, Armando Zambrano Presidente Consiglio Nazionale degli Ingegneri e le conclusioni di Caterina Bon Valsassina Direttore DG Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del MiBACT;

“Le politiche europee per il turismo e il patrimonio culturale”, in occasione della quale si svolgerà la presentazione di “CULTURA CREA” del PON Cultura e Sviluppo FESR 2014/2020 del MiBACT. Interverranno: Alfonso Andria Presidente Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello, Carlo Corazza Capo Unità del Turismo Direzione Generale Mercato Interno, Industria, Imprenditoria e PMI della Commissione Europea, Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Renzo Iorio Presidente Gruppo Tecnico Cultura e Sviluppo di Confindustria, Sebastiano Maffettone Consigliere del Presidente della Giunta Regionale per i temi attinenti all’organizzazione culturale, Alberto Marchiori Incaricato alle Politiche dell’Unione Europea di Confcommercio – Imprese per l’Italia, Antonia Pasqua Recchia Segretario generale MiBACT. Sono stati invitati: Antimo Cesaro Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo, Giorgio Merletti Presidente Nazionale Confartigianato, Massimo Vivoli Presidente Nazionale f.f. Confesercenti;

– “Pubblico e privato a sistema per la promozione e la valorizzazione delle destinazioni turistico-culturali”. Interverranno: Ignazio Abrignani Presidente Osservatorio Parlamentare per il Turismo e Vice Presidente Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo della Camera dei Deputati, Gianfranco Battisti Presidente Federturismo Confindustria, Paolo Di Nola Responsabile “Progetto pilota Poli museali di eccellenza nel Mezzogiorno” e “Grande Progetto Pompei” per Invitalia, Francesco Palumbo Direttore Generale Turismo del MiBACT, Ugo Soragni Direttore Generale Musei del MiBACT e la partecipazione di Syusy Blady. Sono stati invitati Claudio Albonetti Presidente Assoturismo Confesercenti e Luca Patanè Presidente Confturismo Confcommercio; al termine dei lavori verrà proiettato il video The ancient city of Velia a cura del MiBACT e di Italia Slow Tour.

Venerdì 28 ottobre si svolgerà la Conferenza “I Musei Archeologici del Mediterraneo per il dialogo interculturale” nell’ambito dell’evento #pernondimenticare il Museo del Bardo, 18 marzo 2015: dallo scorso anno, infatti, la Borsa vuole ricordare l’attentato al Museo di Tunisi perché ogni cittadino del mondo, al di là di appartenenze religiose o politiche, deve essere consapevole che il patrimonio culturale è un bene comune e rappresentazione di identità nazionale al servizio del dialogo interculturale. Alla Conferenza interverranno: Anne-Marie Afeiche Direttore del Museo Nazionale di Beirut, Somaya Mohamed Abd el Samai Al Kareh Direttore dell’Egyptian Museum de Il Cairo Moncef Ben Moussa Direttore del Museo del Bardo di Tunisi, Ilaria Borletti Buitoni Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco e Direttore Arab Regional Centre for World Heritage, Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Stefano De Caro Direttore Generale ICCROM, Muriel Garsson Direttore del Museo di Archeologia Mediterranea di Marsiglia, Dimitrios Pandermalis Direttore del Museo dell’Acropoli di Atene, Antonia Pasqua Recchia Segretario generale MiBACT, Gabriel Zuchtriegel Direttore Parco Archeologico di Paestum.

Sabato 29 ottobre avrà luogo la Conferenza #Unite4Heritage for Palmyra, moderata dal giornalista de “Il Corriere della Sera” Paolo Conti, con Walid Asaad Ultimo Direttore delle Antichità e del Museo di Palmira, Mounir Bouchenaki Consigliere Speciale del Direttore Generale Unesco e Direttore Arab Regional Centre for World Heritage, Francesco Caruso Consigliere ai Rapporti Internazionali e all’Unesco del Presidente della Giunta Regionale della Campania, Louis Godart Consigliere del Presidente della Repubblica per la Conservazione del patrimonio artistico, Paolo Matthiae Archeologo e Direttore della Missione archeologica in Siria “Sapienza” Università di Roma, Fabrizio Parrulli Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, Mohamed Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira, Andreas M. Steiner Direttore di “Archeo”.

Il grande pubblico potrà incontrare personalità del mondo culturale, importanti archeologi e noti divulgatori della TV:

– Syusy Blady (venerdì 28 ottobre ore 15)

– l’archeologo Zahi Hawass (sabato 29 ottobre ore 15)

– la giornalista del Tg1 Rai Stefania Battistini intervisterà Walid Asaad Ultimo Direttore delle Antichità e del Museo di Palmira e Mohamed Saleh Ultimo Direttore per il Turismo di Palmira

– Mario Tozzi (sabato 29 ottobre ore 17)

– l’archeologo del National Geographic Fredrik Hiebert intervistato dal Direttore di Touring Silvestro Serra (sabato 29 ottobre ore 18)

– Alberto Angela (sabato 29 ottobre ore 19)

Venerdì 28 ottobre sarà consegnato l’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad” alla più significativa scoperta archeologica del 2015, alla presenza di Walid Asaad, figlio dell’archeologo di Palmira che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale. Il Premio, promosso dalla Borsa e da Archeo e giunto alla seconda edizione, verrà assegnato in collaborazione con le testate internazionali, tradizionali media partner della BMTA: Antike Welt (Germania), Archäologie der Schweiz (Svizzera), Current Archaeology (Regno Unito), Dossiers d’Archéologie (Francia). Inoltre, sarà consegnato uno “Special Award” alla scoperta che avrà ricevuto il maggior consenso sulla pagina Facebook della Borsa. In questa seconda edizione, le cinque scoperte archeologiche selezionate sono risultate: Francia – Tomba celtica a Lavau, Grecia –  22 relitti sottomarini nell’arcipelago di Fourni, Inghilterra – Monumento sotterraneo nei pressi di Stonehenge, Italia – Tomba etrusca a Città della Pieve, Palestina – Tombe della Necropoli di Khalet al-Jam’a.

Paestum ©Foto prt/wikimediaPaestum ©Foto prt/wikimedia

Il Premio “Paestum Archeologia”, assegnato a coloro che contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio culturale, sarà consegnato a:

INRAP Institut National de Recherches Archéologiques Préventives – Francia (venerdì 28 ottobre ore 10)

Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo (venerdì 28 ottobre ore 17)

Stefano De Caro Direttore Generale ICCROM (venerdì 28 ottobre ore 17)

Fredrik Hiebert Archeologo National Geographic (sabato 29 ottobre ore 18)

Alberto Angela (sabato 29 ottobre ore 19)

Venerdì 28 ottobre sarà consegnato il Premio “Antonella Fiammenghi”, giunto alla decima edizione, al laureato primo classificato che ha svolto la tesi di laurea sulla BMTA o sul turismo archeologico. Il Premio istituito nel 2007 nel ricordo di Antonella Fiammenghi, Direttore del Parco Archeologico di Velia, vuole essere una testimonianza per quanti divulgano il turismo archeologico attraverso l’impegno universitario.

Venerdì 28 ottobre si svolgerà la Presentazione Ufficiale dei “Blue Helmets of the Sea”, moderata da Andreas M. Steiner Direttore di “Archeo”, alla presenza di Anna Arzhanova Presidente CMAS Confederazione Mondiale Attività Subacquee, Ilaria Borletti Buitoni Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo, Silvia Costa Presidente Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, Sebastiano Tusa Soprintendente del Mare della Regione Siciliana e Presidente Nazionale Gruppi Archeologici Subacquei d’Italia: nell’ambito delle sue attività la CMAS promuove iniziative legate all’archeologia subacquea e si appresta a organizzare una struttura pronta ad intervenire dovunque nel mondo per la ricerca e la tutela del patrimonio archeologico in mare.

Sabato 29 ottobre avrà luogo l’incontro “Verso un coordinamento nazionale degli archeologi” con la partecipazione di Giuliano Volpe Presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici del MiBACT e delle Associazioni ANA Associazione Nazionale Archeologi, ASSOTECNICI Associazione Nazionale dei Tecnici per la Tutela dei Beni Culturali, Ambientali e Paesaggistici, CIA Confederazione Italiana Archeologi, CAMC Consulta Universitaria per l’Archeologia del Mondo Classico, FAS Federazione Archeologi Subacquei, SAMI Società degli Archeologi Medievisti Italiani.

ArcheoVirtual, Mostra e Workshop dedicati all’archeologia virtuale, è la sezione realizzata in collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR.

Le tecnologie più avanzate incontrano il mondo dell’archeologia nell’emozionante galleria di ArcheoVirtual – quest’anno dedicata al tema del paesaggio – che permetterà ai visitatori, grazie alle originali produzioni interattive e virtuali, di essere catapultati nell’antichità e cimentarsi così in un viaggio nel tempo.

La Borsa promuove lo sviluppo dei beni culturali attraverso i social media e lo storytelling con appuntamenti dedicati:

– venerdì 28 ottobre l’incontro a cura di Archeostorie “Racconti da Museo. Storytelling d’autore per il museo 4.0”;

– sabato 29 ottobre il seminario Paestum Digital Storytelling School”, ovvero come narrare il passato con l’uso combinato di testi, video e immagini, a cura del team Swipe Story, in collaborazione con Archeostorie;

– sabato 29 ottobre “Tutto il resto è noia. Conquistare il pubblico con mezzi non convenzionali: archeologia tra gamification, reenacting e social media” a cura di ArcheoPop e Professione Archeologo, che vuole riunire per la prima volta esperti di rievocazione storica e autori, per confrontarsi sul tema della divulgazione storico-archeologica con contenuti di intrattenimento e presentare buone pratiche ed esempi riusciti.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Campania Paestum iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento