Borgo Casale, la stagione e il gusto nel piatto

Nutrirsi di benessere e tradizione in un ambiente di raffinato romanticismo, scegliere come abbinare i sali e le erbe aromatiche e riscoprire i prodotti autoctoni da “Casimiro e voi”, il ristorante del relais Borgo Casale (PR).

Piatti ispirati al territorio, composti con maestria dallo chef Giuseppe Rinaldi e realizzati utilizzando i prodotti che la stagione offre. Il “segreto” di Casimiro e voi, intimo e raffinato ristorante di Borgo Casale, sta proprio negli ingredienti del suo menu, nel quale riaffiorano prodotti autoctoni dimenticati e che regala la possibilità di assaporare ricette della tradizione gustandole in versione “originale”. Fiori ed erbe aromatiche completano i piatti in modo equilibrato, donano gioia agli occhi e profumano le pietanze. Largo quindi a tutti i prodotti più freschi e di selezione territoriale, a partire dal culatello, e ancora i funghi e le castagne d’autunno, la zucca, le erbe primaverili, la frutta e la verdura rigorosamente locali. Da conservare anche sotto forma di marmellata (a basso contenuto di zucchero), succo o liquore, come nel caso del delizioso nocino dal sapore antico e prezioso, E coerentemente alla filosofia del benessere, portata avanti a Borgo Casale, all’interno del ghiotto menu non mancano le proposte light per un soggiorno durante il quale ritrovare la forma. In questo caso vengono incontro alle esigenze dello chef le ricette della tradizione “povera” emiliana, ligure e toscana, che si incontrano in questo Borgo ricco di storia. Ecco quindi verdure e piatti vegetariani, cucinati con olio e pochissimo burro, insaporiti con le erbe aromatiche coltivate all’interno dello stesso Borgo Casale. Millefoglie di verdura, cake alla frutta, quenelle di ricotta fresca, golosi e nello stesso tempo leggeri.
Al pari delle erbe aromatiche, anche i sali assurgono allo status di ingrediente fondamentale nei piatti del ristorante Casimiro e voi, e questo perché ad ogni pietanza viene abbinato il sale più adatto ad esaltarne il sapore naturale. Per i piatti cucinati alla brace è indicato il fior di sale di Cipro, per dare colore oltre che sapore ai cibi ecco il sale rosso, ricco di ferro, proveniente dalle isole Hawaai, e ancora per il pesce c’’è il sale danese affumicato. La lista non finisce qui, ma prosegue con il sale hymalaiano, di roccia e non di mare, il sale francese di laguna, il sale portoghese e quello speziato arricchito di cannella e timo. Giuseppe Rinaldi elabora continuamente nuovi piatti, spinto dal desiderio di sperimentare e mixare mare e terra, o trovare nuove declinazioni per il più classico dei dessert, come avviene per il sorbetto di ortiche o per il semifreddo al rosmarino. Il ristorante si suddivide in due sale, intime e raccolte. I tavoli sono divisi da lunghe e candide tende di voile trasparente, le seggiole morbidamente ricoperte di cuscini chiari, alle pareti e alle finestre si trovano delicate decorazioni di foglie e frutti che richiamano la natura esterna, e romantiche frasi in francese, la lingua dell’amore. E per festeggiare occasioni particolari, o anche solo per trascorrere una serata speciale a due, si può scegliere di pranzare o cenare in una saletta riservata…
Per informazioni: Borgo Casale, Albareto (PR)
Tel. 0525.929033. Fax 0525.929009
Email info@borgocasale.it

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Parma iscriviti alla nostra newsletter