Hotel Masseria L’Ovile, Ostuni

L'Hotel Masseria L'Ovile di Ostuni si trova a pochi passi dalla "Città Bianca", come è definita questa località del Salento famosa per il bianco uniforme della sua architettura. La masseria è un'antica struttura usata per secoli come ricovero per i pastori e gli animali.

Hotel Masseria L'Ovile a Ostuni, la piscina esternaHotel Masseria L'Ovile a Ostuni, la piscina esterna

É immersa tra gli ulivi a pochi metri dal mare ed un unisce in un mix perfetto la tranquillità della campagna alla vicinanza ai più importanti luoghi di interesse come Otranto, Fasano, Alberobello, Lecce e Castellana Grotte. L’Hotel Masseria L’Ovile di Ostuni è un albergo tre stelle con 11 stanze ristrutturate rispettando le caratteristiche dell’antico casolare di campagna in cui sono ospitate.
Tutte le stanze hanno il nome di un fiore, sono personalizzate con colori diversi e hanno bagno privato, mini-bar, aria condizionata, riscaldamento, asciugacapelli e TV satellitare. L’hotel dispone di sala TV e una tranquilla sala lettura, una piccola esposizione di prodotti tipici, reception e bar 24 ore su 24, parcheggio, solarium, giardino privato.
La colazione è a buffet, ricca di prelibatezze fatte in casa e prodotti tipici. Per la ristorazione l’hotel offre un servizio di mezza pensione o trattamento completo e si avvale sia di due ristoranti interni sia delle convenzioni con ristoranti del centro di Ostuni. Questo permette agli ospiti più scelta e libertà dagli obblighi d’orario.
Per le calde giornate dell’estate pugliese ci si può rinfrescare e rilassare nella piscina con idromassaggio che si trova in una zona appartata della masseria, circondata da pini, piante di fichidindia, ulivi e fichi. Senza muoversi da bordo piscina è possibile servirsi dello Snack/Bar che offre piatti veloci, bibite, aperitivi e cocktail.
L’hotel offre un servizio gratuito di navetta per le spiagge della zona e per la stazione di Ostuni due volte a settimana.



 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Ostuni Puglia iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*