Cosa vedere a Berlino, dalla porta di Brandeburgo ai Castelli

Berlino è una delle città simbolo dell'Europa, un luogo denso di luoghi importanti, di storia e di fermento culturale tale da elevarla a città molto amata dai viaggiatori. Vediamo cosa vedere a Berlino, i luoghi di interesse e cosa fare nella capitale della Germania.

Berlino cosa vedere: Porta di Brandeburgo a Berlino ©FotoVisitBerlinBode-Museum a Berlino ©Foto VisitBerlin

Capitale della Germania dal 1999, Berlino è una fenice risorta dalle ceneri della seconda guerra mondiale. Oggi la città ha riacquisito una posizione tale da attrarre architetti, designer e restauratori da tutto il mondo, oltre ad artisti, musicisti ed intellettuali. Un viaggio a Berlino è un percorso nella ricostruzione intesa come condizione globale che abbraccia tanto l’architettura della città quanto i sentimenti collettivi che, probabilmente, hanno fatto la forza di Berlino, riscoperta e molto amata dal mondo soprattutto a partire dagli anni ’90, all’indomani dalla caduta del Muro di Berlino. Per visitare Berlino risparmiando, consigliamo la Berlin Welcome Card che dà diritto a tante agevolazioni.

Cosa vedere a Berlino

Porta di Brandeburgo

Il simbolo più riconoscibile di Berlino è certamente la Porta di Brandeburgo, maestoso monumento situato tra i quartieri di Mitte e Tiergarten. Costruita nel 1791, è stata testimone degli eventi cardine della storia tedesca. Berlino Porta di Brandeburgo. Ad est della porta si trova Pariser Platz, che da qualche anno ha riguadagnato lo splendore d’anteguerra e la condizione di zona fra le più prestigiose della città. Sul lato nord è stata ricostruita la storica ambasciata francese, mentre sul lato opposto è stata recentemente riaperta l’Accademia d’arte.

Berlino luoghi di interesse

Memoriale dell’Olocausto

A sud di Pariser Platz, a 150 m dalla Porta di Brandeburgo, si erge il Memoriale alle vittime ebraiche, che racconta molto bene le vicende storiche e sociali della città e merita del tempo da dedicare alla sua visione e scoperta. Questo monumento, completato nel 2005 ad opera dell’architetto Peter Eisenman, all’inizio causò non poche polemiche per il design spoglio e per l’esclusione delle vittime non ebraiche, ma ad oggi gode del favore dell’opinione pubblica cittadina. L’attrazione è visitabile gratuitamente dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 20.00.

Berlino cosa vedere

Reichstag

Questo imponente edificio del tardo ottocento è da poco tornato ad essere il cuore della vita politica tedesca. La sua splendida cupola in vetro, progettata da Norman Foster, è senza dubbio il simbolo della storia attuale della città. Per ammirare il magnifico panorama dall’alto dell’edificio si formano code infinite, è infatti consigliabile arrivare presto o la sera. Il complesso è visitabile gratuitamente tutti i giorni dalle 8.00 alle 24.00.

Cosa visitare a Berlino

Potsdamer Platz e Charlottenburg

Un tempo squallida a causa della prossimità con il Muro, oggi Potsdamer Platz è una città nella città, fitta di grattacieli, cinema, ambasciate e interessanti musei. In questa zona si respira il vento della contemporaneità, tuttavia resta pur sempre immutato il fascino dei castelli di Berlino, primo fra tutti il castello di Charlottenburg, con annesso parco. Costruito come residenza estiva per la regina Charlotte dal marito Federico I, fu successivamente ampliato con aggiunte barocche e rococò nel 1701.

Berlino Cosa visitare

Muro di Berlino

Sono molti i visitatori che a Berlino cercano le tracce dello storico Muro che dal 1961 al 1989 ha diviso in due la città. Sebbene ne rimangano solo pochi pezzi, non è difficile farsi un’idea del serpentone di cemento che separava Berlino Ovest dalla circostante DDR. Il tracciato del Muro, percorribile a piedi o in bicicletta, è lungo 160 km e compie il periplo completo di tutta Berlino est, che era la capitale della Germania socialista. Lungo il percorso, ben segnalato, si incontrano mappe e tabelle informative in più lingue che consentono di orientarsi. La Strada del Muro di Berlino (Berliner Mauerweg), in realtà un sentiero pedonale e ciclabile, è suddivisa in 14 tappe, ciascuna comodamente raggiungibile con la metropolitana e la ferrovia urbana e suburbana.

Cose da vedere a Berlino

Musei Berlino

A Berlino gli spazi culturali sono concentrati soprattutto sull’Isola dei musei (Meseumsinsel), che offre una concentrazione eccezionale di gallerie d’arte di primo livello. Il complesso è stato inserito dall’UNESCO tra i siti Patrimonio dell’Umanità.

Il Pergamo è un museo unico nel suo genere: qui, infatti, sono stati ricostruiti a dimensioni originali dei monumenti ritrovati dagli archeologi tedeschi risalenti all’antica Grecia e all’antico impero Persiano. Nel museo si trovano il famoso Altare di Pergamo, che dà il nome al museo, la Porta di Ishtar, detta anche Porta di Babilonia e tanti altri storici monumenti.

L’Altes Museum, costruito nel 1830 da Karl Friedrich Schinkel,  è il più vecchio dell’isola, ed ospita collezioni di arte antica. L’attrazione principale del museo è la statua greca Betende Knabe, scolpita a Rodi e raffigurante un ragazzo a braccia alzate.

Altri musei degni di nota sono il Neus Museum, l’Altes Nationalgalerie, il DDR Museum e il Museo Ebraico.

Cosa vedere a Berlino: Porta di Brandeburgo a Berlino ©FotoVisitBerlinCosa vedere a Berlino: Porta di Brandeburgo a Berlino ©FotoVisitBerlin

Berlino da vedere

Alexanderplatz

Situata a est dei musei, la famosa piazza di Berlino, definita affettuosamente “Alex“, è una sorta di eredità architettonica della vecchia Berlino Est. Il nome le fu dato in onore di una visita dello zar russo Alessandro I a Berlino il 25 ottobre 1805. Alexanderplatz è circondata da diversi edifici famosi, tra i quali il Fernsehturm, la Torre della Televisione, la seconda struttura più alta in Europa, l’Hotel Park Inn, la struttura abitabile più alta della città, e l’Orologio del Tempo del mondo.

Berlino cose da vedere

Zoo di Berlino e altri punti di interesse

L’animale simbolo della città è l’orso che infatti campeggia sulla bandiera e sullo stemma di Berlino; per questo motivo non potrà mancare una visita al Zoologischer Garten, lo Zoo di Berlino.

Sebbene la città sia enorme, tentacolare e molto animata, è possibile trovare un angolo per rilassarsi presso l’ampio spazio verde del Tiergarten, il parco in pieno centro che, soprattutto d’estate, accoglie famiglie per picnic e giochi all’aria aperta.

Belle e tutte da ammirare anche le chiese, tra le quali merita giustamente un posto d’onore il Berliner Dom (Duomo di Berlino), cattedrale protestante sita sulla Schloßplatz. Guida Berlino. Il rischio di perdersi o di mancare qualche luogo importante è scongiurato grazie all’ausilio della tecnologia: per poter visitare Berlino in tutta tranquillità è possibile utilizzare le audioguide che, grazie a spiegazioni esaurienti, consentono di girovagare senza mai perdere la rotta eppure in assoluta libertà.

Un viaggio a Berlino non può prescindere dalla visita al Checkpoint Charlie, simbolo lampante della passata divisione della città e oggi attrazione turistica.

Cosa vedere Berlino

Cosa fare a Berlino

Berlino è una città da vivere intensamente a tutte le ore del giorno e della notte: frizzante e movimentata è anche la vita nei locali, nelle discoteche e per le strade della città, un contenitore di mode, tendenze, arti e divertimenti a cielo aperto. Berlino vita notturna. A Friedrichshain si respira la nightlife alternativa, a Charlottenburg le serate raffinate ed eleganti, mentre Prenzlauer Berg è oggi il quartiere più trendy. Tuttavia, Mitte resta il centro in tutti i sensi, non solo della città in quanto amministrazione ma anche per ciò che concerne il divertimento o la pausa rigenerante durante i pomeriggi in giro per Berlino.
Per la ricchezza di bellezze e di attrazioni, Berlino è una città che può essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno, sebbene siano da tener presenti le rigide temperature invernali che potrebbero scoraggiare i più freddolosi.

Berlino aeroporto

10 Come muoversi a Berlino

Berlino ha due aeroporti principali: l’internazionale Tegel Airport, situato 8 km a nord-ovest del centro, e il Schonefeld, che dista 20 km dal centro. Tutti e due sono ben collegati alla città da un ampio servizio di bus, treni e taxi, anche grazie all’aggiornatissimo modo di scambio tra i collegamenti nazionali e internazionali chiamato Berlin Hauptbahnhof, inaugurato per mondiali del 2006. La stazione principale di Berlino è Ostbahnhof, ma esistono anche altre tree stazioni per treni a lunga percorrenza e altre per il traffico regionale. L’estesa rete urbana è formata dalla metropolitana U-Bahn e dalla linea di superficie S-Bahn, entrambe attive 24 ore su 24, tuttavia esistono anche tram e bus della linea MetroNetz. La città è suddivisa in 3 zone: A, B e C.

11 Dove mangiare a Berlino

In nessun altra città tedesca si mangia bene ed “internazionale” come a Berlino. La scelta culinaria è ampissima e varia da locali che propongono cucina di tutto il mondo ad altri che offrono ricette tradizionali con porzioni decisamente generose. Il rapporto qualità/prezzo è generalmente corretto. Per la prima colazione consigliamo l’Anna Blume, un profumatissimo ristorante-caffè-fioraio. Se a pranzo volete gustare alcune specialità tedesche come lo stinco di maiale o lo stufato di coda, segnaliamo il Restauration 1900, un ritrovo classico per berlinesi e turisti. Per chiudere al meglio la giornata l’ideale è senz’altro una cena al Schwarzenraben, un ristorante-bar ex trattoria che propone un’eccellente cucina italiana.

12 Berlino dove dormire

Berlino offre un’ampia scelta di alberghi. Berlino hotel. La maggior parte di quelli di categoria alta è costituita da grandi alberghi moderni, il top del design contemporaneo, ma vi sono anche sistemazioni più classiche ed economiche, soprattutto nelle zone del Kurfurstendamm, del Tiergaten e di Charlottenburg. Mitte e Prenzlauerberg ospitano alcuni tra gli alberghi più prestigiosi della città.

Informazioni utili

Cosa vedere a Berlino   Dove dormire a Berlino

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Berlino Germania iscriviti alla nostra newsletter