Bambini a bordo di aerei, un passeggero su tre disapprova

Viaggiare in aereo con neonati
Viaggiare in aereo con neonati

I bambini a bordo di aerei non piacciono ad un terzo dei passeggeri intervistati da TripAdvisor. E’ questo, infatti, il risultato di un recente sondaggio su oltre 5 mila passeggeri inglesi, tedeschi, spagnoli, francesi e italiani (in prevalenza).

Il motivo è da ricondurre al comportamento dei piccoli ospiti a bordo dei velivoli che certamente non rispettano tutte le norme contemplate dall’aviazione civile e del buon vivere.  L’ansia del volo, dunque, viene spesso alimentata dal contatto con i passeggeri baby che urlano, scalciano, piangono e che, certamente, non accettano di buon grado i rimproveri.

Ebbene, secondo l’indagine di TripAdvisor ,un passeggero su tre sarebbe disposto a pagare un supplemento pur di non viaggiare con i bambini. Ma non sono solo i piccoli ospiti a dare fastidio ai passeggeri intervistati.

Quello che c’è di peggio è il comportamento dei genitori che sono quasi sempre “colpevoli” di omesso controllo. Sono frequenti, infatti, i casi in cui i genitori lasciano scalciare i propri bambini, oppure non fermano in nessun modo le urla dei piccoli. In estrema sintesi, si disinteressano e non percepiscono il problema.

La difficoltà dei bambini a bordo non è un tema certamente nuovo. Chi non ricorda il primo Aprile dello scorso anno quando Ryanair, la compagnia di voli low cost, annunciò che presto avrebbe effettuato dei voli senza bambini. Si ipotizzò che si trattasse di una trovata classica da Pesce d’Aprile ma la smentita ufficiale non è mai arrivata. Che davvero il focoso CEO della compagnia irlandese,  Michael O’Leary,  ci stesse pensando?  In caso affermativo, non sarebbe assolutamente una novità bizzarra in casa Ryanair.

Tuttavia, ad oggi, non risultano voli effettuati senza bambini a bordo. In fondo si tratterebbe di una inutile discriminazione. Non siete d’accordo? I genitori, invece, possono provare a mettere in pratica 10 consigli su come volare con bambini e neonati in modo da ispirare risposte diverse al prossimo sondaggio.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 396 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*