Festa dei Serpari di San Domenico a Cocullo ©Comune di Cocullo, l'Aquila
Abruzzo

Festa dei serpari di San Domenico a Cocullo

Cocullo è un piccolo paese dell’aquilano, annidato in montagna, tra la valle Peligna e la Marsica, ed è diventato famoso, perché, tutti gli anni, agli inizi di maggio, vi si tiene la Festa dei Serpari, in onore di San Domenico Abate che, secondo la tradizione, è il protettore degli uomini dagli animali velenosi e rabbiosi.

Nessuna immagine
Aosta

Fiera di Sant’Orso ad Aosta

La Fiera di Sant’Orso ad Aosta è uno degli eventi più importanti dell’anno valdostano. Un appuntamento tradizionale e antichissimo, che con il tempo ha consolidato il proprio carattere di vetrina dell’artigianato tipico valligiano, diventando un momento molto atteso anche da turisti e curiosi.

Nessuna immagine
Calabria

Cosenza, itinerario per visitare la città calabrese

Raccolto e accogliente, il centro storico di Cosenza schiude numerose bellezze artistiche e architettoniche, che si possono scoprire anche con un comodo itinerario giornaliero. Si può partire, per esempio, da Piazza Tommaso Campanella, dominata dalla chiesa quattrocentesca di San Domenico, caratterizzata da uno splendido rosone e da numerose opere della fine del ‘700 custodite all’interno.

Nessuna immagine
Abruzzo

Itinerario in Abruzzo, tra borghi e abbazie

Sulle colline abruzzesi, alle spalle di Pescara, si snoda un itinerario punteggiato da borghi e abbazie ancora poco conosciuto ma ricco di fascino e curiosità. Penne, Loreto Aprutino, Pianella, Tocco da Casauria sono paesini sereni e aspri allo stesso tempo, pieni d’arte, di storia; incorniciati da crinali ricoperti da ulivi e vigneti, e aperti verso il blu cobalto del mar Adriatico.

Nessuna immagine
Bracciano

Tuscia Laziale, itinerario tra i laghi

Tra i laghi di Bolsena, Vico e Bracciano, si estende un’ampia fetta di Tuscia laziale, che custodisce inestimabili tesori naturali, che si possono scoprire anche con un comodo itinerario di due giorni. Dall’isola Bisentina, nel lago di Bolsena ai Monti Sabatini dove si trova il lago di Bracciano. Un percorso naturalistico e ameno in terra laziale.

Ferrara
Emilia-Romagna

Ferrara in bicicletta, itinerari e percorsi in città

Uno dei modi più piacevoli per visitare Ferrara è quello di farlo in bicicletta, in sella a una comoda “biga”, come sono chiamate localmente le due ruote, proprio come fanno gli abitanti. Ci troviamo infatti in una delle città più “biciclettare” d’Italia, con un traffico urbano rappresentato per il 30% proprio dalle due ruote e con punti di noleggio sparsi in tutte le zone.

Nessuna immagine
Friuli-Venezia Giulia

Gorizia, dal Bastion Fiorito a Collio e dintorni

Una gita nella zona collinare del Collio porta a toccare Gorizia, una città millenaria, dominata da un castello dell’XI secolo, ricostruito tra il 1933 e il 1937, che al suo interno ospita il Museo della Guerra e del Medioevo Goriziano. D’estate, il Bastione Fiorito, uno dei suoi torrioni più scenografici, si trasforma in una specie di salotto all’aperto, dove ci si incontra, si ascolta musica e si balla.

Nessuna immagine
Friuli-Venezia Giulia

Visita di Trieste, tra palazzi storici e religiosi

Salotto buono di Trieste è Piazza dell’Unità d’Italia che, dopo l’ultima trasformazione avvenuta tra il 1999 e il 2001, si presenta come un ampio e regolarissimo rettangolo, su cui prospettano palazzi spettacolari, come quello Comunale, la cui struttura è data dall’unione di due ali laterali e di un corpo centrale ornato dalla Torre dell’Orologio.

Nessuna immagine
Trentino-Alto Adige

Trento, dal castello del Buonconsiglio a Piazza Fiera

Crocevia tra mondo nordico e mediterraneo, luogo d’incontro tra la cultura germanica e quella latina, Trento vanta un centro storico tra i meglio conservati d’Italia, i cui simboli sono l’imponente Duomo romanico, che domina una piazza molto elegante, contornata da palazzi nobiliari e dimore splendidamente restaurati, e il Castello del Buonconsiglio, storica residenza dei principi vescovi dalla fine del XIII secolo al 1803, oggi Museo Provinciale d’Arte.

Nessuna immagine
Liguria

Visitare le Cinque Terre percorrendo la Via dell’amore

Cinque mondi, cinque terre, cinque piccoli gioielli aggrappati alla montagna che strapiomba sul mare; cinque meraviglie di casine colorate una sull’altra, il cui paesaggio ha richiesto più di mille anni di formazione. Così, Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso siglano oggi uno dei parchi naturali più affascinanti d’Italia, annidato su una lingua di terra a ovest di La Spezia, in Liguria, tra luci, colori, atmosfere e sapori unici.

Nessuna immagine
Piemonte

Su e giù per Langhe e Roero, nel cuore del Piemonte

Colline che si rincorrono come onde, sulle cui cime svettano paesini turriti e castelli centenari. Paesaggi di rara bellezza, che le prime brume novembrine sfumano in vedute surreali; profumi di barolo e tartufi, che attirano curiosi e visitatori da tutto il mondo. Benvenuti nelle Langhe e nel Roero, il cuore goloso del Piemonte, ricompresso in buona parta nella provincia di Cuneo, nella fascia che da Alba scende a sud verso i Monti Liguri.

Nessuna immagine
Cagliari

Cucina tipica sarda, dal purceddu al pecorino

La cucina tipica sarda è intrigante come i paesaggi dell’isola e, a tavola, la scelta tra un menù di terra e uno di mare risulta, a volte, difficile. Tipica espressione gastronomica dell’aspro e difficile entroterra è il porceddu, il maialino da latte cucinato al forno, che divide la palma coi numerosi e inconfondibili formaggi di pecora.

Nessuna immagine
Aosta

Dove mangiare e bere in Valle d’Aosta

L’inconfondibile cucina tipica della Valle D’Aosta esprime una cultura e una tradizione gastronomica antichissime, che conoscevano l’arte di conciliare le ristrettezze economiche e la scarsità di prodotti con l’esigenza di conservare a lungo gli alimenti in una terra ricoperta di neve per buona parte dell’anno.

Nessuna immagine
Montecarlo

Monaco, il palazzo dei Prinicipi

Monaco vi aspetta la città vecchia con le viuzze medievali collegate da passaggi a volta. Da place d’Armes si raggiunge il Palais des Princes, residenza canonica dei Grimaldi, annunciato dal piazzale su cui troneggia una batteria di cannoni del XV secolo.

Nessuna immagine
Campobasso

Dove dormire in Molise

Campobasso, tranquillo ma vitale capoluogo del piccolo Molise (è città commerciale e importante polo universitario), esprime un’offerta ospitaliera conforme al suo profilo: alberghi, residence,  pensioni, b&b nelle suggestive case del suo antico cuore medievale.

Nessuna immagine
Abruzzo

Dove dormire in Abruzzo

L’Abruzzo è una piccola mecca turistica, una regione quasi da record, perché al suo interno fa convivere tutti i tipi di ambienti, da quello montano a quello balneare, da quello di media collina a quello della pianura.

Nessuna immagine
Calabria

Dove dormire in Calabria

A Reggio Calabria, ultimo capoluogo di regione nell’Italia peninsulare, non mancano alberghi di tipologia varia, pensioni e residence in grado di venire incontro a una richiesta di turismo d’affari, culturale (i famosi Bronzi di Riace stanno proprio qui) e anche di passaggio sulle rotte della Sicilia.

Nessuna immagine
Friuli-Venezia Giulia

Dove dormire in Friuli Venezia Giulia

Udine, capoluogo di una regione di confine, da sempre crocevia di popoli e culture, esprime un turismo mordi e fuggi e le sue strutture d’accoglienza (alberghi, pensioni, affittacamere…) fanno più che altro incoming a chi si muove per affari e per motivi di lavoro.

Nessuna immagine
Cagliari

Dove dormire in Sardegna

Cagliari, il capoluogo della Sardegna, pur vantando monumenti e vestigia storico-architettoniche di tutto rispetto, non ha una gran fama di città turistica. I suoi trafficatissimi aeroporto e porto marittimo sono crocevia di un turismo che, per lo più, va a distribuirsi lungo le magnifiche coste di sud-est e di sud-ovest della Sardegna.

Nessuna immagine
Perugia

Dove dormire in Umbria

Perugia, una delle mete inossidabili del turismo regionale, offre una serie di strutture ricettive sia di tipo tradizionale (alberghi, pensioni, hotel con centri congressi…), che di ultima generazione, come b&b e affittacamere in case private.

Nessuna immagine
Ancona

Dove dormire nelle Marche

Ancona è una città decisamente attraente, ondulata, ricca di monumenti e bellezze insospettate, ed è quasi un peccato riservarle visite fugaci in attesa di imbarcarsi sui traghetti per la Grecia o la Croazia, o sfiorarla appena sulla rotta del verde e boscoso Conero, dove, oltre a spiagge invitanti, ci sono anche alberghi e villaggi turistici a go go.

Nessuna immagine
Genova

Dove dormire in Liguria

Profondamente rimodernata nel 1992, in occasione delle Colombiadi e fortemente rilanciata nel 2004, anno che l’ha vista Capitale Europea della Cultura, negli ultimi decenni, Genova ha fortemente riscoperto la sua vocazione al turismo, mettendo a disposizione, anche sul fronte dell’ospitalità, strutture rimodernate e riqualificate, nuovi alberghi e una rete di B&B, affittacamere, pensioni…da far invidia a qualunque capitale europea.

Nessuna immagine
Piemonte

Dove dormire in Piemonte

Torino, la città capoluogo del Piemonte, esprime un’offerta alberghiera qualificata e capillare, anche nei dintorni, nella verde zona precollinare, complice la forte riqualificazione e realizzazione di nuove strutture verificatasi pochi anni fa, in occasione dei Giochi Olimpici Invernali, che l’hanno vista sede degli stessi.

Nessuna immagine
Bari

Bari, piccola capitale del Mediterraneo

Bari, capoluogo della Puglia e vivace porto mediterraneo, merita sempre una visita, quattro passi tra gli eleganti negozi di via Sparano, una sosta nei locali e ristoranti tipici, molti dei quali si annidano nella caratteristica città vecchia di origine medievale, rimessa a nuovo e rilanciata in grande già da qualche anno, grazie ai fondi europei del Piano Urban.

Nessuna immagine
Castel di Lucio

Arte e mare in Sicilia: Fiumara d’Arte

Il connubio tra arte e natura tiene a battesimo gallerie a cielo aperto anche nelle isole. In particolare, in Sicilia, dove,  25 anni fa, l’industriale Antonio Presti ideò, nel messinese, Fiumara d’Arte, un parco di grandi sculture, firmate da maestri italiani della scultura contemporanea, dislocate lungo il corso brullo del fiume Tusa fino al mare.

Nessuna immagine
Bolzano

Bolzano, la cabinovia del Renon

Muoversi a Bolzano è agevole anche grazie alla cabinovia del Renon. Un impianto unico nel suo genere, perché la tecnologia impiegata negli impianti in quota e da sci è stata adattata alle esigenze metropolitane, rendendo la cabinovia assolutamente accessibile a tutti, anziani e mamme con passeggini compresi.

Nessuna immagine
Repubblica Dominicana

Santo Domingo: il sentiero del cacao

L’occasione di fondere un soggiorno alla scoperta della Repubblica Dominicana e delle sue splendide spiagge con un viaggio goloso per conoscere tutti i segreti delle origini del cioccolato arriva con un’iniziativa che combina ecoturismo e gastronomia: si tratta de “El sendero del cacao” (Il sentiero del cacao).

Nessuna immagine
Verona

Idea weekend a Verona

“Deliziosa Verona! Con i suoi bei palazzi antichi e l’incantevole campagna vista in distanza…” scriveva, nel 1844, un Charles Dickens comprensibilmente rapito dal fascino di questa città, il cui cuore antico, chiuso tra l’ansa dell’Adige e l’Arena, sa raccontare, oggi come allora, l’imponenza della sua storia romana, la gloria del passato scaligero, le memorie romantiche degli amori cantati da Shakespeare.

Nessuna immagine
Basilicata

Dove dormire in Basilicata

A Matera, splendido capoluogo della Lucania, oltre che alloggiare nel classico albergo, si può fare l’esperienza esaltante di pernottare nei famosi Sassi, riportati a nuova vita anche in veste di alberghini d’atmosfera, affittacamere e b&b.

Nessuna immagine
Abruzzo

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Esteso su Abruzzo, Marche e Lazio, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga comprende 14 comuni della provincia di Teramo, tra cui Civitella del Tronto. Il gruppo del Gran Sasso d’Italia, con il maestoso Corno Grande (2912 mt.) e il Calderone, il ghiacciaio più a sud d’Europa, sono due dei più importanti massicci montuosi dell’Appennino e siglano ambienti di una bellezza unica e selvaggia.

Nessuna immagine
Lazio

Il Cammino di Francesco

Un percorso naturalistico e, insieme, spirituale, attraverso la bellezza primitiva e incontaminata della Valle Reatina, toccando luoghi e santuari legati a San Francesco, che qui giunse nel 1209 e visse quasi due decenni, segnati da intensa sofferenza. Questo vuole essere il Cammino di Francesco, il suggestivo itinerario da fare a piedi, a cavallo, in mountain bike, nel cuore della Sabina più autentica.

Nessuna immagine
Siena

Itinerari gastronomici, cinte senesi

Il fuoristrada arranca tenace sullo sterrato e inforca un sentiero tortuoso, che buca una boscaglia fitta. Intorno sono colline e valloni tappezzati di arbusti, querce e lecci. Un ambiente intatto e rustico, che incarna il volto più selvaggio e inedito del Chianti, lontano anni luce dal mosaico di vigneti e oliveti (gli ultimi fazzoletti di vigna si trovano ad alcuni chilometri e sono stati letteralmente strappati alla selva), dai borghi d’atmosfera e dalle mille tentazioni turistiche cui ci ha abituati l’iconografia ufficiale.

Nessuna immagine
Emilia-Romagna

Shopping a Rimini

In una piazzetta lungo l’antica via Bertola, si trova ‘900, negozio elegante, con mobili e oggetti italiani, vetri francesi, bijoux americani, elementi per l’illuminazione, che spaziano dal liberty al modernariato.

Nessuna immagine
Emilia-Romagna

Dove dormire a Rimini

Il famoso architetto israeliano Ron Arad firma il restyling del centralissimo Hotel duoMo: 34 camere e 9 suite realizzate con soluzioni tecnologiche e di design all’avanguardia, colori molto vivi, forme futuristiche e materiali alternativi.

Nessuna immagine
Emilia-Romagna

Dove mangiare a Rimini

Simbolo della dolce vita riminese è il poliedrico Caffè delle Rose, nel cuore di Marina centro, all’interno dell’elegante palazzo ristrutturato dall’architetto Massimiliano Fuksas. In una morbida atmosfera total white, si può iniziare la giornata con i pasticcini “d’autore” di Roberto Rinaldini, uno dei titolari.

Nessuna immagine
Emilia-Romagna

Museo Cà La Ghironda a Ponte Ronca, Zola Predosa

A Ponte Ronca, sulla collina zolese, si annida questo museo più unico che raro, in cui le opere dell’uomo e quelle della natura dialogano e si fondono in maniera totale. Su un’area verde di 10 ettari, tenuti a bosco, vigneti, frutteti e piante aromatiche, sono infatti disseminate 210 sculture dei più grandi maestri del Novecento (Manzù, Cascella, Pomodoro, Vangi, Melotti, Cesar, Spoerri…, solo per fare qualche nome), che si possono ammirare seguendo il dolce percorso collinare.

Nessuna immagine
Castello di Serravalle

Alta Valle del Samoggia, Castello di Serravalle

Puntando verso Savigno, si va infine alla scoperta dell’Alta Valle del Samoggia. Curva dopo curva, il paesaggio diventa sempre più suggestivo, alberi di ciliegio incorniciano chiesette solitarie, come a Fagnano e corrono paralleli alla strada provinciale, che spalanca all’improvviso un sipario di calanchi e innumerevoli angoli di selvaggia bellezza.

Nessuna immagine
Emilia-Romagna

Le strade delle ciliegie di Vignola

Non sono in molti a sapere che le celebri ciliegie di Vignola sono prodotte non solo nelle campagne della cittadina modenese, ma anche sulle confinanti colline del bolognese, nella Valle del Samoggia, dove tengono a battesimo una ricca e rinomata strada dei sapori. Si tratta di un territorio affascinante, definito da colline dolci, macchie di bosco, calanchi spettacolari e ordinate geometrie di vigneti e frutteti, che alle tavole regalano anche tutta l’altra frutta tipica di Vignola: susine, albicocche, pesche, pere….

Nessuna immagine
Prato allo Stelvio

Guida del parco dello Stelvio

Da non perdere le proposte del Parco Nazionale dello Stelvio, un altro dei più prestigiosi e suggestivi, che si estende tra Lombardia e Trentino-Alto Adige. I suoi quasi 135mila ettari sono in gran parte montuosi e vantano un massiccio come l’Ortles-Cevedale, con la sua favolosa cresta di ghiacciai, tra cui spicca quello dei Forni, il più grande della penisola. Le valli sottostanti sono veri e propri scrigni della natura: dalla Valfurva alla Val di Rabbi, dalla Val Trafoi alla selvaggia Val Zebrù, l’unica in Italia, dove si possono ammirare tutti e quattro gli ungulati delle Alpi: camoscio, stambecco, cervo e capriolo.

Nessuna immagine
Cogne

Parco Nazionale del Gran Paradiso

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso. Il nome è decisamente evocativo per il primo e più famoso Parco Nazionale, un eden della natura e della montagna, che avvolge le pendici del Gran Paradiso, l’unico massiccio a quota quattromila metri interamente in territorio italiano.

Scozia, sui luoghi di Harry Potter
Fort William

Scozia: i luoghi di Harry Potter

in Scozia ci sono diversi luoghi di Harry Potter dal Castello alle brughiere battute dal vento, lividi specchi d’acqua, montagne maestose, orridi e valloni chiamati glen, boschi fittissimi, castelli misteriosi e un’atmosfera dai tratti tipicamente

Nessuna immagine
Loch Ness

Guida di Loch Ness

Loch Ness probabilmente il più noto e citato dei laghi scozzesi, vanta dimensioni di tutto rispetto (38 km di lunghezza, uno e mezzo di larghezza e ben 200 metri di profondità) e un’inossidabile storia di mostri.

Nessuna immagine
Aberdeen

Scozia: guida di Royal Deeside

Royal Deeside è una vallata spettacolare, a ovest di Aberdeen, solcata dal fiume Dee, che le dà il nome e punteggiata da borghi millenari intatti, pascoli e prati di erica e, naturalmente da castelli fiabeschi (alcuni provvisti di fantasma).

Nessuna immagine
Inverness

Scozia: guida di Inverness

Inverness è la capitale delle Highland, dalla storia turbolenta e sanguinosa, in cui Shakespeare ambientò il Macbeth, vanta una posizione strategica sul fiume Ness e può essere un comodo punto di partenza per visitare le località più famose della regione: Fort Williams, le falde del Ben Nevis, Loch Ness.

Nessuna immagine
Portree

Guida delle Ebridi

Sono circa 500 isole, di cui solo un centinaio abitate, al largo della costa occidentale e vengono distinte in Ebridi Interne, “Inner Hebridies“, ed Ebridi Esterne, “Outher Hebridies”. Già note a Plinio e Tolomeo, furono evangelizzate da San Colombano nel VI sec. d.c. Le più comode da raggiungere sono Mull, Coll e Tiree, nelle Ebridi Interne, un frequente servizio di traghetti le collega alla cittadina di Oban, sulla costa.

Oban, Scozia
Oban

Guida delle Argyll

Spettacolare contea dall’ovest scozzese, le cui tormentatissime coste sono lambite dalla tiepida corrente del Golfo, che, nella bella stagione, favorisce una vegetazione altrimenti impensabile a queste latitudini.

Nessuna immagine
Edimburgo

La Scozia in idrovolante

Un’esperienza indimenticabile esplorare la Scozia in idrovolante; a proporlo è Loch Lomond Seaplanes, la compagnia fondata qualche anno fa dal capitano David West, che a disposizione dei turisti mette dei silenziosi Cessna Turbo Stationair, in grado di atterrare sia sulla terra che sull’acqua e di trasportare quattro persone, oltre il pilota.

Nessuna immagine
Saint Andrews

Tour della Scozia

Da Jedburgh, nei Borders, ai confini con l’Inghilterra, si può puntare a nord, per ammirare i paesaggi di questa regione pastorale e le sue splendide abbazie (Jedburgh, Melrose, Kelso, Dryburgh).

Nessuna immagine
Edimburgo

Salmone e crostacei, cucina per buongustai in Scozia

A detta di molti, la Scozia è uno dei migliori posti al mondo per avere appetito. Il salmone, i crostacei, le aringhe affumicate, i merluzzetti di Arbroath, la carne Angus di Aberdeen, l’agnello dei Borders, la selvaggina e le conserve sono soltanto alcune delle leccornie, che questa terra così nordica riserva a tavola. Uno dei piatti tipici per eccellenza è l’haggis, lo stomaco di pecora riempito con interiora di ovino, cipolla, farina d’avena e accompagnato dalle bashed neeps, sottilissime fettine di rapa, e dalle chappit tatties, patate schiacciate.

Nessuna immagine
Edimburgo

Dove dormire in Scozia

In fatto di alloggi, la Scozia pone solo l’imbarazzo della scelta; si va da alberghi ricercatissimi, spesso ricavati all’interno di castelli e dimore sontuose, al più semplice affittacamere. Ottima e capillare è, per esempio, la rete dei bed&breakfast, indicati, solitamente, da cartelli esterni alle abitazioni. La dicitura “en suite” sta a indicare che le camere sono dotate di toilette esclusiva; mentre “vacancy” o “no vacancy” indica se ci sono o meno stanze libere.

Nessuna immagine
Irlanda

Guida dell’Irlanda del sud

Nella contea di Cork e Kerry (sud irlandese),  Killarney Lakes è una delle mete turistiche più frequentate, grazie ai tre laghi, le cui acque regalano straordinari giochi di luci e colori. Si trovano all’interno del Killarney National Park, mosso da abbazie e rovine di castelli. Lo spettacolo diventa ancor più suggestivo in autunno, quando i corbezzoli maturi tingono di rosso le sponde dei laghi.

Nessuna immagine
Galway

Guida di Aran Islands

Di fronte alla baia-fiordo di Galway, tra l’Ovest dell’Irlanda e lo Shannon Inferiore, le tre isole Aran -Inishmore, Inishmaan e Inisheer- incarnano un mondo affascinante e appartato, ricco di usi e tradizioni antichissime.

 

Nessuna immagine
Inghilterra

Guida di Yorkshire

A nord di Londra, è una contea dai tratti inconfondibili; ricca di itinerari a cui fanno da sfondo castelli (alcuni sono anche albergo) e antiche abbazie diroccate (Rosedale, Rievaulx Abbey, Fountains Abbey).

Nessuna immagine
Cardiff

Guida del Galles

Sta tutta a nord-ovest di Londra, la regione che diede i natali anche a Dylan Thomas, icona della Beat Generation, che la descrisse come un mondo scavato dalle miniere di carbone, percorso da fiumi, montagnoso e << pieno di (…) cori di chiese e squadre di calcio e libri di fiabe e neri cappelli a cilindro…>>.

Nessuna immagine
Cambridge

Guida di East Anglia, informazioni di viaggio

E’ la regione a nord-est di Londra, definita da una campagna a perdita d’occhio e dai paesaggi, che fecero da sfondo alle tele di John Constable, maestro paesaggista, che nacque proprio qui, nel 1776 e che qui visse per buona parte della vita, immortalando fiumi e barconi, mulini e scene campestri.

Nessuna immagine
Inghilterra

Guida della Cornovaglia, informazioni turistiche

La frastagliatissima penisola, estremo lembo sud occidentale dell’Inghilterra, tutta protesa verso l’Atlantico, è una specie di microcosmo spazzato dal vento, dal mare e dalla salsedine. Un eden per surfisti; un luogo carico di memorie legate a re Artù e ai Cavalieri della Tavola Rotonda. Posti da non perdere sono proprio le suggestive rovine del Castello di Tintagell, dove la leggenda fa nascere il regno di Camelot, anche se, in realtà, la fortezza risale al XII secolo, molto dopo le gesta del mitico sovrano.

Nessuna immagine
Birmingham

Tour nel cuore dell’Inghilterra

Batte a nord-ovest di Londra il cuore dell’Inghilterra, in una regione densa di storia e tradizioni rurali, di antiche culture e moderni centri cosmopoliti. Punto di partenza di un breve tour può essere Stratford-on-Avon, patria di William Shakespare, accoccolata sulle rive del suo fiume e battutissima per via di ben 5 case legate al grande scrittore e drammaturgo, della Holy Trinity, una delle più belle chiese d’Inghilterra, dove riposano le sue spoglie mortali, e dei due teatri della Royal Shakespeare Company, la più grande compagnia di teatro classico, che tutto l’anno, rappresenta opere shakespeariane.

Piatto della tradizione inglese
Inghilterra

Abitudini alimentari inglesi

Sui banchi di scuola, ci hanno sempre insegnato, che le abitudini alimentari degli inglesi sono differenti dalle nostre: breakfast completo e robusto la mattina; lunch veloce a mezzogiorno; tea-time a metà pomeriggio, seguito da una cena frugale e non tardiva.

Chelsea Phisyc Garden, Londra
Inghilterra

Quando andare in Inghilterra

L’estate, con giornate lunghe e una maggiore luminosità è, comprensibilmente, il periodo più propizio per fare i turisti in Inghilterra, complici numerose manifestazioni e sagre folkloristiche, che si tengono un po’ dappertutto. 

Nessuna immagine
Svizzera

Guida di Zermatt

Forse non tutti sanno che, a Zermatt, le automobili sono off-limits da decenni e chi vuole  visitare la “perla” del Cervino, deve lasciare il proprio mezzo nel grande parcheggio a Tasch e proseguire in treno.

Nessuna immagine
Saint-Moritz

Guida di Saint Moritz

Primadonna della Alpi Engadinesi (il cantone è il Grigioni), St.Moritz, in romancio San Murezzan, è nel suo piccolo una cittadina di primati, che le hanno valso l’appellativo internazionale di Top of The World.

Nessuna immagine
Sciaffusa

Guida di Sciaffusa

Sciaffusa è una città gioiello a un passo dal confine con la Germania, resa ancor più affascinante dalle celebri cascate, le più alte d’Europa (28 metri), che il Reno sigla nelle immediate vicinanze.

Linz, Austria
Austria

Guida di Linz

Linz  è la terza città del Paese e capoluogo dell’Alta Austria, conta oltre 200mila abitanti e vanta una posizione strategica, che la vide fin dal medioevo crocevia di fiorenti commerci.

Graz, Austria
Austria

Guida di Graz

Graz, la capitale della regione stiriana, conta poco meno di 130.000 abitanti. E’ un importante polo di produzioni farmaceutiche, high-tech, auto  e si caratterizza per un piacevole quanto azzeccato mix di tradizione e modernità.

Nessuna immagine
Costiera Amalfitana

Da Positano ad Amalfi, tutto il fascino della Costiera

La voglia di mare e vacanze, ci porta questa volta su una delle costiere più pittoresche e celebrate del nostro Paese, quella amalfitana. A riassumerne magistralmente il fascino è Positano, incantevole borgo marinaro, che alla bellezza dell’ambiente naturale unisce l’armonia delle architetture mediterranee, declinate da case con portici ad arco e coperture con volte a padiglione affacciate su ripide scalinate.

Nessuna immagine
Pescara

Vacanze al mare a Pescara

Allungata sulla piana costiera dell’Adriatico, tra fitte pinete, Pescara è una città dinamica e vivace, che conserva memorie importanti, come quelle legate al poeta Gabriele D’Annunzio (la casa museo, con diversi cimeli) e alle tradizioni regionali (imperdibile il Museo delle Genti d’Abruzzo, con moderne sezioni interattive, e una particolare attenzione alla pastorizia e alla transumanza).

La toponomastica di Aberdeen, Scozia, su un edificio di granito
Aberdeen

Guida di Aberdeen

Affacciata sul Mare del Nord e resa inconfondibile dagli edifici in lucido granito locale, Aberdeen è, per grandezza, la terza città scozzese. Il petrolio e la pesca l’hanno resa ricca e vivace, e i suoi oltre 200mila abitanti sono da sempre orgogliosi di questa “splendida autosufficienza”. Il nucleo più antico, Old Aberdeen, disegnato da stradine in ciottoli, si trova a nord del centro, sulle rive del fiume Don e conserva edifici suggestivi, come St.Machar’s Cathedral (VI sec.), la costruzione in granito più vecchia della città

Nessuna immagine
Napoli

Napoli da scoprire sulla funicolare

Fu scritta proprio a Napoli la celebre canzone <>, quando era in funzione la mitica Vesuviana, che portava al cratere del vulcano. Dismesso quello storico impianto, nel capoluogo partenopeo funzionano oggi quattro funicolari, che collegano il centro ai quartieri alti delle colline.

Nessuna immagine
Danimarca

Vacanza a Legoland con tutta la famiglia

Legoland Billund, il primo e originale parco dedicato ai mattoncini colorati, che hanno fatto giocare generazioni di bambini, apre il 2009 con una grande novità: il Legoland Billund Resort, un’immensa area consacrata al divertimento, in cui spiccano non solo Legoland, ma anche il nuovo centro vacanze Lalandia con il parco acquatico Lalandia Acquadome, il più grande della Scandinavia.

Nessuna immagine
Francia

Weekend di primavera a Parigi

Parigi, una delle più belle città del mondo, diventa, a primavera, una meta particolarmente azzeccata per weekend con la famiglia o in comitiva. Tra i suoi mille, affascinanti itinerari, uno da non perdere è, sicuramente, quello tra i parchi e i giardini.

Nessuna immagine
Como

Weekend a Como in funicolare

Un simpatico vagoncino giallo, con portata fino a 80 persone, conduce in poco più di 5 minuti dalle sponde del lago al paesino di Brunate (il dislivello è di 495,50 metri, la pendenza massima del 55,20%), da dove si diramano piacevoli passeggiate panoramiche.

Nessuna immagine
Aosta

Pasqua al cioccolato a Cogne

Golosi di tutt’Italia unitevi e, soprattutto, non perdete la proposta di una Pasqua dolce e “cioccolatosa”, lanciata dall’Hotel Miramonti di Cogne. Un’antica casa di montagna, ai piedi del Gran Paradiso, divenuta alberghino de charme 4 stelle, dove la famiglia Gilliavod riserva un’ospitalità davvero speciale.

Nessuna immagine
Champoluc

Vacanza di Pasqua in montagna, a Champoluc

Nel cuore della Val d’Ayas (Valle d’Aosta), ai piedi del Monte Rosa, Champoluc è una delle stazioni più accoglienti e attrezzate dell’arco alpino. Un posto ideale anche per chi ama sciare a Pasqua, tra vette ancora perfettamente innevate e impianti di ultima generazione, che conducono fino ai 2727 metri del Colle della Bettaforca, dove si collegano a quelli della Valle di Gressoney.

Nessuna immagine
Sirmione

Terme di Sirmione, benessere sul Lago di Garda

Sirmione è una delle cittadine più caratteristiche della sponda bresciana del Lago di Garda. Ed è anche un piccolo tempio della salute per grandi e piccini. Il suo prestigioso complesso termale è uno dei più importanti d’Europa e si compone di due Centri Termali, tre alberghi, un Centro Benessere Termale, chiamato Acquaria.

Nessuna immagine
Comano Terme

Terme di Comano, le grandi Amiche di tutta la Famiglia

Le proprietà di acque e vapori termali nella cura delle malattie croniche dell’apparato respiratorio, di affezioni della pelle o di allergie sono ottime non solo per gli adulti, ma anche per i bambini. Negli ultimi anni, diversi stabilimenti hanno messo a punto trattamenti sempre più mirati, arrivando, in qualche caso, ad allestire veri e propri reparti di pediatria termale, convenzionati, con il Servizio Sanitario Nazionale.

Nessuna immagine
Torino

Visita di Torino in battello

Torino come Parigi e il Po come la Senna. Il paragone non è azzardato, visto che, al pari dei simpatici bateaux- mouches francesi, anche i battelli Valentino e Valentina offrono la possibilità di scoprire la città sabauda dal fiume, svelandone scorci suggestivi e inaspettati.

Nessuna immagine
Lignano Sabbiadoro

Vacanze al mare sul litorale Friulano

Spiagge con dune dorate, fondali bassi e sabbiosi, insenature spettacolari e rocce carsiche, che si tuffano vertiginosamente in mare. E poi, relax, tranquillità, sport, divertimento e l’irresistibile gusto della scoperta. Benvenuti sui lidi friulani, 130 km di costa bagnati dall’ Adriatico e punteggiati da stazioni e località tra loro assai diverse.

Nessuna immagine
Stresa

Vacanze al Lago

Clima mite tutto l’anno; ritmi tranquilli e atmosfere rilassate; suoni e rumori filtrati dallo sciabordio dell’acqua e dalla costante impressione di essere cullati. E poi, un tripudio di fiori e giardini; boschetti per passeggiate a piedi o in mountain bike; alberghi e spiaggette ben attrezzati; campi gioco e divertimento per tutti.

Nessuna immagine
Cervinia

Mercatini di Pasqua in Italia

Anche da noi, quella del mercatino pasquale è un’usanza che va pian piano diffondendosi, sull’onda forse di quanto da decenni avviene nei paesi Oltralpe, e che coinvolge grandi e piccini in un’atmosfera allegra e contagiosa, fatta di piacevoli e spesso irresistibili tentazioni: dolciumi, giocattoli, decori per la casa….

Nessuna immagine
Gallipoli

Carnevale, oltre Venezia e Viareggio

Bentornato Carnevale! Dalle Alpi alle Isole, la ricorrenza più pazza dell’anno si rivela una rutilante festa di strada, che è bello vivere dall’interno, mescolandosi a maschere e cortei, lasciandosi contagiare dall’euforia collettiva. Oltre alle famose kermesse di Venezia e Viareggio, l’Italia vanta una nutrita serie di Carnevali meno conosciuti ma non, per questo, meno affascinanti e coinvolgenti.