Attentato di Bruxelles: viaggiare sicuri, i consigli della Farnesina

L'attentato all'aeroporto di Bruxelles ha riportato il Belgio al centro dell'attenzione internazionale. Massima allerta per chi deve viaggiare. I consigli della Farnesina per Bruxelles viaggiare sicuri.

Aeroporto Zaventen di BruxellesAeroporto Zaventen di Bruxelles

Gli attentati all’aeroporto Zaventem di Bruxelles e nella metropolitana, hanno riportato nel terrore il Belgio e tutti gli Stati occidentali. La scia di sangue non si è placata, purtroppo, e molti viaggiatori e lavoratori che si spostano per diletto o lavoro, sono in attesa di notizie.

Farnesina Bruxelles

La Farnesina, intanto, attraverso il sito ufficiale Viaggiare Sicuri Belgio, nella sua ultim’ora ha pubblicato quanto segue:

Esplosioni presso le fermate Malbeek e Schuman della metropolitana

Si sono verificate esplosioni presso le fermate Malbeek e Schuman della metropolitana, vicino alle Istituzioni Europee.  Tutte le fermate della metropolitana sono al momento chiuse. . Le Autorità Belghe hanno elevato al livello 4 (il più alto nella scala) l’allerta  terrorismo a Bruxelles. Si raccomanda di rimanere temporaneamente nelle proprie abitazioni / hotel.
In caso di emergenza contattare l’Ambasciata Italiana  ai n. 003226433850, 003225431550,  cell 0032477278680 o Unità di Crisi della Farnesina al n. 0039 06 36225

Esplosioni presso l’Aeroporto di Bruxelles Zaventem

Due esplosioni hanno colpito stamane l’aeroporto internazionale di Bruxelles e nella metropolitana,  causando diversi feriti. La polizia ha evacuato e chiuso al traffico lo scalo. Gli aerei in arrivo e in partenza sono stati dirottati su altri scali.
Si invitano i connazionali a prestare la massima attenzione, ad  evitare l’area interessata e a seguire le indicazioni delle Autorità locali.
In caso di emergenza contattare l’Ambasciata Italiana ai n. 003226433850, 003225431550,  cell 0032477278680 o Unità di Crisi della Farnesina al n. 0039 06 36225

Aeroporto Zaventen di Bruxelles, internoAeroporto Zaventen di Bruxelles, interno

Belgio cosa vedere: luoghi di interesse Viaggiare sicuri

Il Belgio era già monitorato in seguito agli attentati del 24 Maggio, presso il Museo Ebraico e alla fuga dei terroristi autori degli attentati di Gennaio e Novembre in Francia, che si erano rifugiati (secondo l’intelligence internazionale) proprio in questo Paese. L’arresto del ricercato numero uno, autore dell’attentato di Novembre a Parigi (secondo gli inquirenti) ha, con molta probabilità, riacceso l’odio terroristico in Belgio, che si è tramutato negli ultimi attentati.

A partire dallo scorso 17 Novembre, tuttavia, l’allerta terrorismo nel Paese è passato a 3 su 4 (il massimo). Una settimana dopo l’allarme terrorismo nella capitale Bruxelles cosa vedere: luoghi di interesse, è passato da 4 a 3.

Farnesina Belgio

La Farnesina, già prima degli ultimi attentati dell’aeroporto Zaventem e della metropolitana della capitale belga, invitava “i connazionali ad esercitare particolare vigilanza e cautela in particolare nei luoghi pubblici ad alta concentrazione di persone (tra cui musei e centri commerciali) e a seguire scrupolosamente le istruzioni delle autorità belghe.

Viaggiare sicuri Bruxelles

Si raccomanda inoltre cautela nella partecipazione a eventi pubblici, nella circolazione in alcuni quartieri di Bruxelles (segnatamente Molenbeek) e nell’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici. Si consiglia di registrare i dati del viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: DoveSiamoNelMondo.

Aggiornamento

L’aeroporto rimarrà chiuso almeno fino a Giovedì 24 Marzo 2016.

Tweet su Bruxelles in tempo reale

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Belgio Bruxelles iscriviti alla nostra newsletter
Informazioni su Anna Bruno 398 Articoli
Anna Bruno, giornalista professionista. Muove i primi passi come cronista a La Gazzetta del Mezzogiorno. Successivamente collabora con gli specializzati in viaggi (travel e food), spettacoli e tecnologie. Scrive per i principali magazine del settore viaggi ed è esperta di digital travel. Nel 2001 fonda FullTravel.it, magazine di viaggi, del quale è tuttora direttore responsabile. E’ appassionata di fuori rotta e posti insoliti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*