Attentato di Bruxelles: viaggiare sicuri, i consigli della Farnesina

L'attentato all'aeroporto di Bruxelles ha riportato il Belgio al centro dell'attenzione internazionale. Massima allerta per chi deve viaggiare. I consigli della Farnesina per Bruxelles viaggiare sicuri.

Aeroporto Zaventen di BruxellesAeroporto Zaventen di Bruxelles

Gli attentati all’aeroporto Zaventem di Bruxelles e nella metropolitana, hanno riportato nel terrore il Belgio e tutti gli Stati occidentali. La scia di sangue non si è placata, purtroppo, e molti viaggiatori e lavoratori che si spostano per diletto o lavoro, sono in attesa di notizie.

Farnesina Bruxelles

La Farnesina, intanto, attraverso il sito ufficiale Viaggiare Sicuri Belgio, nella sua ultim’ora ha pubblicato quanto segue:

Esplosioni presso le fermate Malbeek e Schuman della metropolitana

Si sono verificate esplosioni presso le fermate Malbeek e Schuman della metropolitana, vicino alle Istituzioni Europee.  Tutte le fermate della metropolitana sono al momento chiuse. . Le Autorità Belghe hanno elevato al livello 4 (il più alto nella scala) l’allerta  terrorismo a Bruxelles. Si raccomanda di rimanere temporaneamente nelle proprie abitazioni / hotel.
In caso di emergenza contattare l’Ambasciata Italiana  ai n. 003226433850, 003225431550,  cell 0032477278680 o Unità di Crisi della Farnesina al n. 0039 06 36225

Esplosioni presso l’Aeroporto di Bruxelles Zaventem

Due esplosioni hanno colpito stamane l’aeroporto internazionale di Bruxelles e nella metropolitana,  causando diversi feriti. La polizia ha evacuato e chiuso al traffico lo scalo. Gli aerei in arrivo e in partenza sono stati dirottati su altri scali.
Si invitano i connazionali a prestare la massima attenzione, ad  evitare l’area interessata e a seguire le indicazioni delle Autorità locali.
In caso di emergenza contattare l’Ambasciata Italiana ai n. 003226433850, 003225431550,  cell 0032477278680 o Unità di Crisi della Farnesina al n. 0039 06 36225

Aeroporto Zaventen di Bruxelles, internoAeroporto Zaventen di Bruxelles, interno

Belgio Viaggiare sicuri

Il Belgio era già monitorato in seguito agli attentati del 24 Maggio, presso il Museo Ebraico e alla fuga dei terroristi autori degli attentati di Gennaio e Novembre in Francia, che si erano rifugiati (secondo l’intelligence internazionale) proprio in questo Paese. L’arresto del ricercato numero uno, autore dell’attentato di Novembre a Parigi (secondo gli inquirenti) ha, con molta probabilità, riacceso l’odio terroristico in Belgio, che si è tramutato negli ultimi attentati.

A partire dallo scorso 17 Novembre, tuttavia, l’allerta terrorismo nel Paese è passato a 3 su 4 (il massimo). Una settimana dopo l’allarme terrorismo nella capitale Bruxelles, è passato da 4 a 3.

Farnesina Belgio

La Farnesina, già prima degli ultimi attentati dell’aeroporto Zaventem e della metropolitana della capitale belga, invitava “i connazionali ad esercitare particolare vigilanza e cautela in particolare nei luoghi pubblici ad alta concentrazione di persone (tra cui musei e centri commerciali) e a seguire scrupolosamente le istruzioni delle autorità belghe.

Viaggiare sicuri Bruxelles

Si raccomanda inoltre cautela nella partecipazione a eventi pubblici, nella circolazione in alcuni quartieri di Bruxelles (segnatamente Molenbeek) e nell’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici. Si consiglia di registrare i dati del viaggio che si intende effettuare nel Paese sul sito: DoveSiamoNelMondo.

Aggiornamento

L’aeroporto rimarrà chiuso almeno fino a Giovedì 24 Marzo 2016.

Tweet su Bruxelles in tempo reale

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Belgio Bruxelles iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*