Aprile da dimenticare per il settore alberghiero

Hotel crisi
Hotel crisi

Continuano ad arrivare dati poco lusinghieri relativi al comparto alberghiero. Ancora un segno meno per quanto riguarda l’occupazione delle camere nel mese di Aprile.

Secondo i dati provenienti dall’Italian Hotel Monitor (Trademark Italia), l’osservatorio che effettua il monitoraggio dell’occupazione alberghiera in 45 città capoluogo, a far fatica sono soprattutto gli hotel di media fascia ovvero quelli a tre stelle.

Non se la passano molto meglio quelli a cinque stelle, occupati soprattutto da turisti stranieri. Nonostante il bilancio lusinghiero dei mesi scorsi, anche gli hotel italiani di fascia alta hanno accusato il colpo nel mese di Aprile complice, forse, anche un aumento dei prezzi.

Tuttavia, nonostante il mese poco performante, si segnalano alcuni casi di miglioramento dell’occupazione delle camere. E’ il caso di Napoli che, rispetto all’Aprile del 2011, ha fatto rilevare un +5,2% con un totale del 73,2% di occupazione delle camere. E’ evidente che a pesare favorevolmente è stato la Coppa America di vela che ha fatto tappa nel capoluogo partenopeo.

Dopo Napoli anche Firenze, Pisa (occupazione 70%), Palermo, Venezia, Siena e Roma (68/69 %). Resistono Bergamo, Ravenna e Milano con il 66/68 % delle camere occupate. La media nazionale si assesta intorno al 65%.

E’ evidente che sul mese di Aprile sono diversi i fattori che hanno influenzato i dati negativi. Come si è visto a Napoli, grazie ad un evento di portata internazionale, i viaggiatori o semplici turisti della domenica non si sono fatti attendere.

Ma il mese di Aprile è stato anche poco attraente dal punto di vista meteorologico (anche quello di Maggio per la verità), fattore che unito a quello della crisi economica che certamente non permette le uscite fuori porta, hanno  sicuramente contribuito alla scarsa performance. Attendiamo i dati di Maggio per poter capire se si tratta di un dato localizzato o di una linea tristemente calante.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Senza categoria iscriviti alla nostra newsletter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*