Aprica, la “preferita” dal Giro d’italia

Molti la ricordano come tappa di montagna del Giro d’Italia di ciclismo. Altri come stazione sciistica rinomata

Aprica, centro nel cuore della Valtellina, è questo e molto altro. Da qualche giorno sono aperte le piste da sci per la gioia degli appassionati dello sport invernale per eccellenza. Aprica , in provincia di Sondrio, è uno dei centri più suggestivi della Valtellina. Quest’ultima si trova a nord della regione lombarda. A delimitarla vi sono le Alpi Orobie a meridione e le Alpi Retiche a settentrione. Il territorio di Aprica comprende anche un interessante Osservatorio Eco-faunistico alpino che si sviluppa su oltre venti ettari di Parco. Sempre nel comune di Aprica, più a nord, si estende la Riserva Naturale del Pian di Gembro. Si tratta di una riserva botanica che comprende diverse specie rare di vegetali.
Aprica si sviluppa lungo un dislivello che parte da 1200 metri di quota per raggiungere gli oltre 2300. Per questo, le piste presenti, offrono la giusta pendenza per gli sciatori esperti. Molte piste di Aprica raggiungono direttamente il centro abitato permettendo, così, di uscire di casa con gli sci ai piedi. In questa località si può praticare anche lo sci nordico. Di spessore sono, infatti, i tracciati lungo la dorsale fra Aprica e la valle dell’Adda come quello del Trivigno o della Riserva naturale di Pian di Gembro.
Così come è già accaduto nelle passate stagioni, anche quest’anno, gli sciatori potranno acquistare lo skipass Lombardia che può essere speso presso le principali stazioni sciistiche della regione. Per cui si può scegliere di sciare ad Aprica, Bormio, Caspoggio, Chiesa in Valmalenco, Livigno, Madesimo- Valchiavenna piuttosto che a Santa Caterina Valfurva, Valdidentro-San Colombano e Valgerola senza per questo dover rifare lo skipass.

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Sondrio iscriviti alla nostra newsletter