Appuntamenti con l'organo Serassi del duca Ferdinando

Dal 7 al 28 settembre 2008 si svolgerà la ventiquattresima edizione della stagione concertistica “L’organo ritrovato”, nella Cappella Ducale della Chiesa di San Liborio a Colorno (Parma). La rassegna, a ingresso gratuito, fa parte del ricco palinsesto musicale di Estate Fuori Città, con tanti pacchetti weekend a partire da 29 euro.

La Cappella Ducale della chiesa di San Liborio, inserita nel complesso monumentale della Reggia di Colorno (Parma), come ogni anno ospiterà nel mese di settembre quattro concerti d’organo con la direzione artistica del grande maestro fiorentino Stefano Innocenti.

Nella chiesa è custodito un prezioso organo, il “Serassi”, lo stesso che dà il nome alla rassegna: “Serassi. L’organo ritrovato”.
La kermesse concertistica fa parte del ricco palinsesto di Estate Fuori Città organizzato dalla Provincia di Parma con il supporto di Fondazione Cariparma e Regione Emilia Romagna.

L’iniziativa nacque proprio in occasione del restauro del prestigioso strumento, avvenuto oltre vent’anni fa; costruito da Andrea Luigi Serassi e dal figlio Giuseppe, di Bergamo, su commissione di Ferdinando di Borbone fra il 1792 e il 1796; questo organo è uno strumento d’eccezione sia per dimensioni che per caratteristiche sonore.

All’interno dei concerti della rassegna, alle note del “padrone di casa” si uniranno quelle di cornetti, cembali e clavicembali ma ci sarà spazio anche per una serata che alla musica alternerà la lettura di poesie, proponendo la consueta combinazione di qualità, tradizione e sperimentazione.

I quattro appuntamenti, che ospiteranno artisti di assoluto prestigio a livello internazionale, si svolgeranno sempre alle ore 18 della domenica (ingresso gratuito) e sono un invito a tutti gli appassionati di musica antica, barocca e contemporanea, rappresentando allo stesso tempo l’opportunità per ascoltare uno degli strumenti musicali più significativi del Settecento parmense.

Il concerto d’apertura di domenica 7 settembre proporrà un “Divertimento a più mani” per organo e cembalo con i maestri Stefano Innocenti, Riccardo Castagnetti e Francesco Cera, che eseguiranno musiche dal Seicento ai giorni nostri.
Il 14, per il secondo appuntamento, verrà presentata una novità all’interno della rassegna: un doppio recital, di poesia (con letture dal Vecchio Testamento ad Andrea Zanzotto) e di musica, affidato all’attrice Lydia Alfonsi e ad Enrico Viccardi all’organo e al clavicembalo.
La proposta del 21 sarà di “Musiche tra Parma e Brescia alla fine del Cinquecento” con l’olandese Liuwe Tamminga, considerato uno dei massimi esperti del repertorio organistico italiano del Cinque e Seicento e con lo specialista di improvvisazione, cantore e cornettista americano Doron David Sherwin.
Il 28 settembre a chiudere la rassegna spetterà all’olandese Bob van Asperen, famoso clavicembalista riconosciuto tra i massimi dalla critica internazionale, che a Colorno suonerà Froberger all’organo e Bach al clavicembalo.

Sono disponibili diversi pacchetti weekend a partire da 29 euro per persona che comprendono trattamento di B&b (camera doppia con prima colazione), posto riservato ad un evento musicale della rassegna e un omaggio del territorio.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Parma iscriviti alla nostra newsletter