Andare a vendemmiar in treno da Taranto a Brindisi

Arriva l’autunno e insieme alla stagione il dolce profumo dell’uva: è tempo di festa, di degustazioni, di assaporare tutta la magia di un rito antico come la vendemmia.

In Puglia si dà il “benvenuto” alla vendemmia domenica 25 settembre, con una singolare iniziativa: a bordo di un treno d’epoca ristrutturato circa 300 passeggeri potranno degustare i vini delle 17 cantine mentre ne attraversano i territori. Le carrozze sono dedicate alle Terre di Federico, per le cantine della provincia di Foggia e del nord barese, per quelle della zona Murgia, Valle d’Itria e primitivo di Mandria, al “Salento”, e durante le fermate docenti dell’Associazione italiana sommelier terranno un “minicorso” completo di degustazione. Il treno della vendemmia partirà da Taranto alle 10.15 farà varie soste e tappa a Brindisi Marittima per il pranzo, e rientrerà a Taranto per le 17 (info allo 080.9909205). La Masseria Torre Coccaro di Savelletri di Fasano (BR) invita gli amanti del buon vino e dei funghi a trascorrere un fine settimana nell’incanto dell’entroterra pugliese, lasciandosi viziare dalle mille attenzioni che la storica tenuta riserva ai suoi ospiti. La proposta della Masseria Torre Coccaro include tre notti di soggiorno, da venerdì 23 a lunedì 26 settembre, con trattamento di bed and breakfast, una cena con menu degustazione e visite enogastronomiche guidate, accompagnate da golose degustazioni. Si visiteranno le cantine Tormaresca di proprietà della famiglia Antinori, con gli splendidi vigneti che arrivano fino al mare, il caseificio di un produttore delle famose trecce di mozzarella e della squisita burrata e un oleificio dove si seguirà la produzione del profumato olio extravergine d’oliva pugliese. La domenica si potrà salire sul treno della Vendemmia, oppure scegliere di visitare le cantine del Locorotondo nel cuore della Murgia barese, con le vigne ad alberello che si susseguono nelle colline della Val d’Itria. Qualche indiscrezione sul menu degustazione?
Si comincia con la burratina pugliese con carpaccio di funghi paparazzi alla brace e salicornia selvatica accompagnata da un rosato del Salento delle Cantine Conti Zecca per proseguire con una purea di fave con pomodorini a filo e porcini della Murgia servita con un Negroamaro delle Cantine Tormaresca. Come secondo piatto ecco la tagliata di agnellone con scaglie di funghi galletti, riduzione di limone e pecorino della Murgia insieme a un calice di Primitivo delle Cantine Cardone, e per finire in dolcezza la crostata di ricotta di pecora con gelato ai fichi d’india con rosolio al melograno di masseria. La proposta della Masseria Torre Coccaro è offerta a 412 euro a persona.
Per informazioni:Masseria Torre Coccaro, Contrada Coccaro, 8 Savelletri di Fasano (Brindisi). Tel. 080.4829310 Fax 080.4827992 E-mail: masseriatorrecoccaro@tin.it

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Taranto iscriviti alla nostra newsletter