Alla scoperta delle 'Ricordanze dei Sapori di Fontanellato'

"La tavola del pasto d'estate", sabato 24 agosto a Fontanellato (Parma) porta con sé venti di avventura e storie di condottieri.

“Come un vento impetuoso Bona Lombarda, donna d’arme figlia del Rinascimento, giunge alla corte di Fontanellato dalla Valtellina, insieme all’amato sposo, il capitano di ventura Pier Brunoro Sanvitale…” e dal momento che l’avventurosa dama “porta con sé i prodotti della sua terra, che offrirà agli ospiti nel banchetto di benvenuto, insieme a musiche, danze e ai racconti delle sue intrepide gesta” approfittiamo del suo squisito invito per ammirare questa fortificazione che sorge nel bel mezzo del Borgo antico: la Rocca del 1400 circondata da un ampio fossato e affrescata dal Parmigianino (famosissime sono la stanza di Diana e Atteone e la Camera Ottica).

Ma non è di soli prismi o di levrieri che ci occuperemo. Per le Ricordanze di Sapori, la tavola di Bona e di Brunoro promette cose eccelse, come i costumi e la regia della serata, sapientemente imbastiti dall’infaticabile organizzazione dell’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza. La cena sarà servita nel cortile della Rocca e nella Piazza del Teatro che così degnamente la racchiude e si occuperanno di strabiliare gli ospiti dei signori Sanvitale, con le loro arti culinarie, rispettivamente gli chef Paola Sedda e Antonio Dalla Costa.

Da un matrimonio simile non possono che nascere menu di rango. La grande entrata la fanno Culaccia, Prosciutto di Parma, Bitto e Casera con miele e confetture. Chicche per gourmet esigenti, cui tengono dietro i fazzoletti di pasta integrale con stufato di verdure e il risotto rustico con verza e salsiccia. Poi Slinzega chiavennasca con rughetta selvatica e pinoli e tocchetti di capriolo con polenta taragna. Ben vengano le Dolcezze di Bona e Brunoro con creme e frutti di bosco. La Barbajada e il caffè chiudono in bellezza (e in bontà), e il Gutturnio e la Malvasia dei Colli Piacentini avranno fatto il loro dovere. Che è quello di infondere allegria. Annunciamoci allora, prenotando per tempo: le richieste, incoraggiate anche dal prezzo di soli 42 euro a testa, sono tante. Gaudenti avvisati…

Per informazioni e prenotazioni: Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, tel. 0521-829055. www.castellidelducato.it E-mail: info@castellidelducato.it

Piacenza Turismi, tel. 0523-305254 Email infotur@piacenzaturismi.net

Parma Turismi, tel. 0521-228152. E-mail parma.turismi@tin.it

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Piacenza iscriviti alla nostra newsletter