Alla festa della zucca di Ferrara: un novembre da leccarsi i baffi !

A novembre Ostellato (Fe) diventa il regno di “Sua Maestà la Zucca Gialla”, sovrana incontrastata delle tavole ferraresi, protagonista assoluta di tante ricette gustose e tutte da scoprire.

Un giusto riscatto e decisamente una bella rivincita per l’innocente, generosa pianta il cui frutto viene usato da sempre come termine di paragone dispregiativo. E’ con questo spirito, nel pieno recupero delle tradizioni estensi, che i cuochi dei ristoranti di Ferrara nel mese della zucca si prodigheranno per eseguire le infinite varianti culinarie che prevedono l’impiego della signora dei ripieni. E allora Zucca alla certosina (con cannella, alloro, formaggio, prugne e uva sultanina), zucca fritta con rosmarino e pancetta, zucca in polpettine di starna, nelle lasagnette, con il brasato. In questa oasi paesaggistica e naturalistica (oltre 150 specie di uccelli), custode di antiche tradizioni e di meraviglie, a un tiro di sasso dal Po e a un altro da Ferrara, sorge Villa Belfiore che, nata come azienda agricola e oggi di turismo rurale, conserva intatto e fragrante il sapore della dolce cucurbitacea nel rispetto della più tipica e saporita cucina tradizionale esaltando l’orto di casa e le sue erbe officinali. Col suo risotto alla zucca al profumo di rosmarino, i cappellacci di zucca burro e salvia o al ragù, i secondi di carne impreziositi da dadolate di zucca o zucca fritta, Villa Belfiore rende la cena un piacere impagabile. Il goloso e coloratissimo frutto dona gioia anche ai più piccini con lo Zucca-party pomeridiano a base di crostate di marmellata casalinga, torta di zucca e soffici panini appena sfornati su cui spalmare la famosa marmellata di zucca e arance.
Quale migliore occasione per poter gustare la zucca in tutta la sua naturale bontà! Mentre i piccoli fanno merenda con golose e genuine confetture casalinghe, mamma e papà posso crogiolarsi nella beauty farm che, propone trattamenti che portano armoniosamente al relax e alla riconquista dell’equilibrio psico-fisico, requisiti essenziali per non morire di nostalgia al momento di abbandonare questo splendido “buen retiro” e rientrare nella frastornante quotidianità.
Prezzi: 75 euro a persona per la mezza a pensione. Gratis per i bambini fino a 3 anni, e 50% di sconto fino ai 6 anni.

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Ferrara iscriviti alla nostra newsletter