Al castello di Paderna riviviamo il Medioevo

Il Castello di Paderna (Pontenure - Pc), uno dei "gioielli" dell' Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, rivivrà tra il 3 e il 4 maggio dalle 9.30 alle 19.00, la vicende della propria vita (quotidiana)...del XIII secolo!

E’ questo il progetto promosso dall’ Associazione Il Quadrante Medievale di Bergamo e realizzato da Bruno Maraglio, che avrà per nome “La Torre e l’Infinito”. In queste due giornate verrà rievocata l’atmosfera di un giorno di festa in una fattoria castellata. Riprenderanno quindi vita il soldato mercenario, il mercante, il giullare, il musico, il bottegaio che popolarono le corti dei tempi passati. Verrà proposto al pubblico anche un torneo a cavallo, simbolo di un’epoca in cui i cavalieri lottavano per l’onore o per gli occhi della propria dama. Ci sarà il gioco del “Guidoriccio”, che simulerà l’assedio ad una roccaforte; e non mancheranno i momenti per gli adulti che vogliono passare il fine settimana insieme ai loro figli con i giochi per bambini che li vedranno impegnati nella ricostruzione di un torneo medievale.
Nel parco del castello verranno installati alcuni giochi a tema, grazie ai quali ci si potrà davvero immergere in un’atmosfera senza tempo che permetterà ai visitatori di conoscere le principali armi e tecniche di combattimento e di addestramento dell’epoca come: il tiro con l’arco, il lancio del giavellotto, il gioco della quintana, il balestrino, insieme ad altri strumenti di addestramento militare in auge a quel tempo. Saranno presentati alcuni modelli tipologici di fortificazioni medievali e una serie di modelli di giardini miniaturizzati ispirati al Medioevo.
A corona di questo piccolo mondo a ritroso nel tempo, il visitatore potrà ammirare negli spazi porticati dei cortili da un lato espositori di armi antiche, di libri sul medioevo e sull’arte marziale, collezioni di soldatini; dall’altro lato le attività artigianali e manifatturiere che furono proprie di quel periodo.
Sono previsti spettacoli di artisti itineranti quali giullari e cantori,combattimenti tra fanti, esibizioni di falconeria e uno spettacolo musicale conclusivo con l’utilizzo di strumenti antichi. In tale contesto va segnalata la presenza di gruppi fra i più noti nel campo delle manifestazioni del settore.
Per poter trascorrere l’intera giornata a Paderna in modo da riuscire così a vedere tutte le attrazioni in programma, all’interno della corte grande sarà allestita una zona ristorante. Chi invece avesse in mente di passare due o
più giorni nei luoghi per poter visitare il territorio piacentino, potrà avvantaggiarsi di una serie di proposte che permettono di abbinare l’ ingresso alla manifestazione con la visita agli altri manieri dell’ Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza (Aguzzano, Castell’
Arquato, Gropparello, Rivalta, Rocca d’Olgisio, San Pietro in Cerro, Vigoleno). L’elenco completo e maggiori informazioni sui Castelli del Ducato si possono trovare al sito: www.castellidelducato.it oppure telefonando al n. 0521.929055.
Ingresso: intero: sabato euro 10.00, domenica euro 12.00
ridotto: euro 8.00 per gruppi di almeno 20 persone, ragazzi (6-14 anni), possessori della Card dei castelli del Ducato di Parma e Piacenza (la card può essere acquistata in biglietteria).
Biglietto cumulativo di euro 15.00 per tutti e due i giorni.
L’ingresso è gratuito per i bambini minori di sei anni.
Come raggiungere Paderna: dall’autostrada A1 uscita Piacenza Sud,tangenziale Sud, via Emilia in direzione Parma girare per Pontenure (5 km). Al semaforo di Pontenure girare a destra seguendo le frecce indicatrici del castello (3 km da Pontenure).

Clicca su una stella per votare!

Voto medio / 5. Voti:

 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Piacenza iscriviti alla nostra newsletter