A Calenzano l'olio di collina diventa cosmeoli

Calenzano, alle porte di Firenze, è un nucleo accoccolato ai piedi di un suggestivo borgo medievale, nel punto in cui la Val Marina guarda Prato e Pistoia. Da qualche tempo, qui accade una cosa singolare: l’intero paese è diventato imprenditore di se stesso, promuovendo il suo prodotto d’eccellenza: l’olio extravergine d’oliva.

Castello di CalenzanoCastello di Calenzano

Calenzano, alle porte di Firenze, è un nucleo accoccolato ai piedi di un suggestivo borgo medievale, nel punto in cui la Val Marina guarda Prato e Pistoia. Da qualche tempo, qui accade una cosa singolare: l’intero paese è diventato imprenditore di se stesso, promuovendo il suo prodotto d’eccellenza: l’olio extravergine d’oliva. Ma in che modo? Nel modo forse più piacevole e accattivante: facendo conoscere non solo il pregiato extravergine, di cui le antiche cultivar sono il vero tesoro del territorio ma anche producendo (questa la novità) una linea di prodotti di bellezza, che lo impiega quale componente principale.

Ecco allora i Cosméoli: shampoo, saponi, sali da bagno, latte per il corpo particolarmente efficaci a tonificare, levigare, ammorbidire la pelle e regalare un impagabile senso di benessere. L’idea è venuta ai calenzanesi, rileggendo la loro storia antica, quando già i greci, i romani e, soprattutto, gli Etruschi, signori dei luoghi, impiegavano l’olio non solo come alimento, ma anche come cosmetico. Il risultato è questa linea di prodotti naturali, tutti a base di olio extravergine Toscano Igp, fornito da sei storiche fattorie, che sorgono proprio su antichi siti etruschi.
La bella iniziativa vede impegnati, oltre al Comune di Calenzano, anche la locale Azienda Turistica e Identità Immutate, il movimento dei piccoli produttori italiani, che ai Cosméoli ha dato logo e marchio, e trova un prezioso momento di divulgazione nell’annuale Fiera dell’Olio di Collina, giunta alla dodicesima edizione, che si tiene a Calenzano nella seconda metà di novembre, con clou nelle giornate di sabato 24 e domenica 25, quando verranno, per l’appunto, presentati i nuovi prodotti. E’ il caso di dire che, nella sua generosità, l’olio non finisce mai di sorprendere: non solo alimento insostituibile, ma anche prezioso alleato della pelle e dei capelli.

Secondo un recente studio francese, la spremuta di olive è infatti un elisir di bellezza, perché i suoi grassi sono i medesimi del sebo della cute e la sua acidità è compatibile con quella della pelle umana. E tra i tanti “miracoli” che l’olio riesce a fare, c’è anche quello di combattere i segni dell’età, la sua azione antiaging è riconosciuta da specialisti di medicina estetica e nutrizionisti, che lo considerano un grande alleato della bellezza e, quindi, delle donne.

Tra i tanti appuntamenti, che la Fiera dell’Olio di Collina riserva, segnaliamo le visite guidate al borgo antico, le cene medievali al Castello, le visite alle fattorie e all’esclusivo Museo del Figurino Storico, e la presentazione degli arredi da tavola per olio, curata dalla scuola di design di Calenzano.
Per informazioni: Azienda Turistica di Calenzano
tel e fax 055.8824512
Comune di Calenzano, tel. 055.88331.


Vedi anche » ,

Informazioni utili

Cosa vedere a Firenze   Dove dormire a Firenze
 Se vuoi rimanere aggiornato sulla destinazione Firenze iscriviti alla nostra newsletter