20 curiosità su Amsterdam (che la maggior parte dei visitatori non conosce!)

Scoprite il lato curioso di Amsterdam con questi 20 fatti interessanti che la maggior parte dei visitatori non conosce. Sapevi, ad esempio, che ci sono poeti speciali in città che vengono inviati a funerali dove non ci sono persone care a partecipare?

Amsterdam - Foto di Abhishek Baadkar
Amsterdam - Foto di Abhishek Baadkar

1. Amsterdam ha la più alta concentrazione di musei per metro quadrato di qualsiasi altra città del mondo!

Amsterdam non è affatto la più grande capitale del mondo, ma la quantità di cultura che riesce a racchiudere nei suoi confini urbani è impressionante e incredibile.

Ci sono non meno di 75 musei ad Amsterdam, che coprono una vasta gamma di argomenti dalla marijuana e la prostituzione ai musei più famosi come il Rijksmuseum o la Casa di Anna Frank.

Quindi, va da sé: se ti piacciono un po’ di arte e storia, Amsterdam ti farà venire l’acquolina alla bocca.

PS: Se sei in visita, ti consiglio vivamente di acquistare una city card: ti farà risparmiare un sacco di soldi. Puoi anche comprare la card per visitare 5  musei.

Giardino con scultura di Anne Frank
Giardino con scultura di Anne Frank

2. Amsterdam ospita il primo museo aeroportuale del mondo

Se non riesci a trovare l’ispirazione tra le costose bottiglie d’acqua e i sonnecchianti viaggiatori zaino in spalla all’aeroporto di Schiphol, non preoccuparti: questo bellissimo aeroporto ha la sua piccola filiale del Rijksmuseum… proprio tra le lounge 2 e 3.

Risalente al 2002, questo è infatti il ​​primo museo al mondo ad essere aperto in un aeroporto, ideale per chi vuole godersi gratuitamente alcuni maestri olandesi, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Bonus Amsterdam Curiosità: secondo Arch Daily, la sezione Holland Boulevard dell’aeroporto che ospita il museo è stata ispirata dal paesaggio dei polder olandesi. C’è anche un ottimo deposito bagagli Drop&Go ad Amsterdam.

3. Ogni anno ad Amsterdam c’è un festival dei fiori di ciliegio

Se pensavi di dover andare in Giappone per vedere i bellissimi fiori di ciliegio in primavera, allora indovina di nuovo!

Insieme ai famosi fiori di ciliegio di Bonn, Amsterdam è considerata uno dei posti migliori in Europa per ammirare questi splendidi fiori rosa, con il suo parco di fiori di ciliegio (parte dell’Amsterdamse Bos, vedi la sezione successiva) che ospita 400 alberi di ciliegio in fiore.

Gli alberi sono stati donati dal Japan Women’s Club e ogni singolo albero ha un nome; 200 hanno nomi olandesi mentre gli altri 200 hanno nomi giapponesi.

Ogni anno qui si tiene un festival dei fiori di ciliegio quando gli alberi iniziano a fiorire (ovviamente le date variano) ed è molto divertente partecipare. Pensa alle bancarelle di cibo giapponese, ai tamburi taiko e ad altri spettacoli culturali. Anche se non puoi partecipare al festival, puoi sempre visitare il Kersenbloesempark per un picnic sotto i fiori rosa.

4. Amsterdam ha anche un parco più grande del Central Park di New York, dove puoi vedere le mucche delle Highlands!

Il Kersenbloesempark di cui abbiamo parlato sopra fa parte del massiccio Amsterdamse Bos (che si traduce in Foresta di Amsterdam), un parco paesaggistico ricco di cose da fare e da vedere, tra cui (tra tutte) le mucche delle Highlands!

Le mucche delle Highland sono state collocate nel parco per tenere bassa parte della vegetazione senza bisogno di falciare. Puoi davvero avvicinarti alle mucche senza recinti tra di voi (non preoccuparti, erano più spaventati da noi) se ti dirigi verso la sezione Schinkelbos del parco.

Amsterdamse Bos copre 2.500 acri, che è circa tre volte più grande di Central Park a New York, e spesso ospita concerti, teatro o altri raduni.

Oltre al parco dei ciliegi in fiore e allo Schinkelbos con le mucche, ci sono anche un corso di canottaggio, diverse aree balneabili, un allevamento di capre, un teatro all’aperto e persino una zona naturista (nudista)!

5. Ci sono mini case nascoste sui canali

Se stai cercando gemme più bizzarre, ci sono alcuni piccoli “segreti” speciali da scoprire mentre esplori le strade di Amsterdam, tra cui una fila di mini-case stipate tra due case sul canale di dimensioni normali nel Jordaan.

Secondo Atlas Obscura, le case in miniatura sono state collocate lì come un modo divertente per spiegare perché i numeri civici vanno da 54 a 70 su entrambi i lati.

La vera spiegazione, che prima c’era un cortile che conduceva alle case mancanti che è stato rimosso e le case unite, non è così divertente come andare a farsi una foto con le casette!

P.S. Ti consigliamo vivamente di seguire almeno un itinerario per due giorni ad Amsterdam.

Casa sul canale ad Amsterdam
Casa sul canale ad Amsterdam

6. Test antiaereo una volta al mese

Questo non è specifico di Amsterdam, ma poiché la maggior parte dei visitatori dei Paesi Bassi si reca lì, è probabile che sia qui che ti troverai se mai lo proverai.

Il primo lunedì di ogni mese (a meno che non coincida con una festa nazionale o religiosa o con il Giorno della Memoria) a mezzogiorno, gli olandesi testano le sirene antiaeree. È un’esperienza molto strana la prima volta che li ascolti e non hai idea di cosa stia succedendo, forse guardando con timore il cielo alla ricerca di getti.

Ma non c’è nulla di cui allarmarsi, a meno che il test non duri più di 90 secondi o non avvenga in un altro giorno.

Il sistema è nato durante la seconda guerra mondiale per avvertire di incursioni aeree in arrivo, ma al giorno d’oggi le sirene potrebbero essere utilizzate per segnalare qualsiasi emergenza come incendi, inondazioni o incidenti sul lavoro.

7. Ci sono più biciclette che persone ad Amsterdam

Un’altra cosa che potresti notare non appena arrivi ad Amsterdam: ci sono biciclette… ovunque. Non c’è da stupirsi perché Amsterdam sia spesso definita la capitale mondiale della bicicletta.

Per un visitatore per la prima volta, può essere abbastanza intimidatorio cercare di capire dove è sicuro camminare e dove avrai persone del posto in modo allarmante e attraente in bicicletta che ti urlano di toglierti di mezzo. E la probabilità che ciò accada è alta!

Dopotutto, secondo The Guardian ci sono più biciclette che persone nei Paesi Bassi (e ad Amsterdam) , e gli olandesi sono anche maestri delle infrastrutture ciclistiche. Il che significa sì, diventano piuttosto impazienti con i turisti all’oscuro che inciampano sulle loro piste ciclabili.

Biciclette ad Amsterdam
Biciclette ad Amsterdam

8. Alcune delle case sul canale sono fuori posto

Ci sono un paio di motivi per cui così tanti edifici ad Amsterdam sembrano storti: Non è per le belle foto di Instagram. Il vero motivo è in parte dovuto al fatto che il terreno sotto Amsterdam è morbido, quindi molte delle case sul canale sono affondate nel corso degli anni, facendole inclinare lateralmente (come le famose case danzanti).

Inoltre, il terreno paludoso su cui è costruita Amsterdam richiede palafitte sotto gli edifici. In passato, questi trampoli non erano della migliore qualità e sono stati anche un fattore che ha fatto sì che alcune case olandesi sui canali iniziassero ad affondare o inclinarsi.

Anche tutte le case sui canali di Amsterdam sono leggermente inclinate in avanti, se guardi in alto vedrai spesso dei ganci in cima alle case. Questa è una cosa deliberata, però, le case sul canale si inclinano in avanti in modo che quando si caricano le cose ai piani più alti, non ci sarebbero oggetti che si schiantano contro l’edificio!

9. Amsterdam ha più canali (e ponti) di Venezia!

C’è un motivo per cui Amsterdam viene spesso chiamata “La Venezia del Nord”. La città ospita 165 canali che coprono più di cento chilometri e sono attraversati da 1.753 ponti . Venezia, d’altra parte, ospita 150 canali e solo un misero 400 ponti!

Fai solo attenzione se visiti Amsterdam, poiché la maggior parte delle volte non ci sono recinzioni ai lati dei canali, quindi è abbastanza facile inciamparci dopo una birra di troppo.

PS: se vuoi una destinazione sui canali DAVVERO fantastica nei Paesi Bassi, non perderti Giethoorn. È un villaggio unico nel suo genere dove non ci sono strade, solo canali!

Canale di Amsterdam - Foto di Laura Montagnani
Canale di Amsterdam – Foto di Laura Montagnani

10. Ci sono più di 2.500 case galleggianti che galleggiano sui canali

Le case galleggianti carine e stravaganti sono un’altra vista onnipresente sui canali di Amsterdam, con oltre 2.500 sparsi per la città. Le case galleggianti di Amsterdam erano originariamente un modo per far fronte alla carenza di alloggi dopo la seconda guerra mondiale e, mentre alcune di esse sono velieri restaurati, molte sono più moderne.

C’è anche un museo delle case galleggianti se vuoi dare una sbirciatina all’aspetto delle case galleggianti all’interno.

11. Amsterdam ospita l’unico rifugio galleggiante per gatti al mondo!

Oltre a tutte quelle case galleggianti, ce n’è anche una che è stata trasformata in un rifugio galleggiante per gatti. De Poezenboot (che letteralmente si traduce in “la barca gatto”) ospita circa 50 gatti in cerca di casa e 14 residenti permanenti.

Non sorprende che De Poezenboot sia diventato molto popolare tra i visitatori della città amanti dei felini, anche se puoi visitarlo solo in determinati orari e devi prenotare in anticipo.

Originariamente fondato dall’amante dei gatti Henriette van Weelde nel 1968, il rifugio iniziò sulla terraferma ma si espanse sulla barca quando van Weelde rimase senza spazio nella sua casa. La visita è gratuita, ma fare una donazione o acquistare souvenir a tema felino è un buon modo per sostenere questo santuario senza scopo di lucro.

12. Amsterdam ha l’unico mercato dei fiori galleggiante al mondo

I tulipani sono sinonimo di Amsterdam e dei Paesi Bassi, quindi in primavera puoi vederli ovunque. Oltre ad ammirare i tanti campi di tulipani gratuiti nelle campagne olandesi, puoi anche acquistare fiori o bulbi nell’unico mercato dei fiori galleggiante al mondo!

Il bloemenmarkt di Amsterdam si trova sul canale Singel, all’interno della storica cintura dei canali, ed esiste dal 1862. Prima che ti ecciti troppo, però, i negozi sono allestiti in chiatte fisse, quindi ti accorgi a malapena che stai galleggiando mentre navighi tra le merci, ma puoi avere una buona visuale da dietro come nella foto qui sotto.

PS: se ti piacciono i tulipani, assicurati di visitare Keukenhof come una gita di un giorno da Amsterdam (se visiti in primavera).

Tulipani, Amsterdam
Tulipani, Amsterdam

13. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la cannabis non è legale ad Amsterdam

Le leggi olandesi sulla cannabis sono un po’ strane e complicate. Sebbene sia tecnicamente illegale, l’erba è depenalizzata e tollerata se segui alcune regole. Quindi, se decidi di prendere parte, fallo solo all’interno di un bar, che è autorizzato a vendere cinque grammi per cliente al giorno.

Le caffetterie olandesi hanno anche altre regole che devono seguire se vogliono rimanere in attività, tra cui non vendere ai minori di 18 anni o lasciarli entrare nel negozio. Quindi non è esattamente gratuito per tutti.

14. La prostituzione è legale ad Amsterdam

Mentre la marijuana è illegale ma generalmente consentita, la prostituzione è completamente legale nei Paesi Bassi.La prostituzione è legale ad Amsterdam dal 1811, secondo il sito web di Iamsterdam, il che significa che le prostitute devono avere una licenza e pagare le tasse. Mentre i tour del quartiere a luci rosse di Amsterdam sono stati interrotti a partire dal 2020, è ancora possibile passeggiare per le strade e vedere le donne di fama mondiale in piedi davanti alle finestre illuminate di rosso.

Non scattare foto o guardarli come un idiota, però, questo è il loro vero lavoro. Visitare il museo Red Light Secrets (di cui abbiamo parlato all’inizio di questo post) è un must se vuoi saperne di più sulla storia e sui dettagli del quartiere più malfamato di Amsterdam.

Quartiere a luci rosse di AmsterdamQuartiere a luci rosse di Amsterdam

15. Le caffetterie e le caffetterie sono diverse ad Amsterdam

Quando ad Amsterdam, se volete un caffè, andate in un bar. Se vuoi fumare marijuana, vai in un bar. Ci sono anche “caffè marroni” o bar marroni, che sono più simili a accoglienti pub tradizionali per godersi un drink o due. Visitarne uno è d’obbligo quando visiti Amsterdam!

16. C’è un birrificio all’interno di un mulino a vento

Mentre l’Heineken Experience è piuttosto famosa e popolare tra i turisti amanti della birra ad Amsterdam, dovresti anche dare un’occhiata a Brouwerij ‘t IJ, che si trova accanto al più grande mulino a vento in legno di Amsterdam.

Mentre il birrificio e il mulino a vento (chiamato De Gooyer) sono due entità separate, sembrano essere insieme, e se sei seduto sulla terrazza all’aperto a bere una birra, potrai anche goderti una vista del mulino a vento mentre ti rilassi.

Mulino a vento in Olanda
Mulino a vento in Olanda

17. Il segno XXX non simboleggia cattiveria

Lo stemma di Amsterdam presenta tre croci bianche su una striscia nera con uno sfondo rosso. Quando sembra extra-fantasioso e ufficiale, c’è anche una corona imperiale d’Austria in cima e due leoni d’oro su ciascun lato (come puoi vedere sotto) ma è più spesso visto semplicemente come croci.

Potresti notare queste croci mentre vaghi per la città e pensi che abbia qualcosa a che fare con tutto il divertimento X-rated da avere, ma colpo di scena: non è così.

La verità è molto meno entusiasmante: le tre croci sono in realtà le croci di Sant’Andrea, che rappresentano il martire Sant’Andrea che fu crocifisso su una di queste croci nel I secolo d.C.

Sant’Andrea era un pescatore e poiché Amsterdam era in origine un villaggio di pescatori, presero la sua croce come uno dei principali simboli della città.

18. Amsterdam ospita il primo negozio di preservativi al mondo

Opportunamente situato nel quartiere a luci rosse di Amsterdam, la Condomerie è un negozio come nessun altro, che offre una gamma di preservativi dal tuo Durex standard a novità a forma di Ferrari che (speriamo) siano solo per la decorazione.

Naturalmente, in questo negozio c’è molto di più che semplici gomme stravaganti. Originariamente fondata nel 1987 per combattere i tabù sulla vendita di preservativi e il sesso sicuro, questa istituzione di Amsterdam è stata una forza sessuale da non sottovalutare per oltre tre decenni.

Se non puoi visitarlo di persona, hanno anche un negozio online da cui puoi ordinare!

19. Amsterdam è stata la prima città al mondo ad ospitare un matrimonio gay

Insieme a tutti gli altri primati che abbiamo menzionato finora, Amsterdam ha anche guidato la carica quando si tratta di diritti al matrimonio gay, essendo il luogo del primo matrimonio gay legale al mondo.

Secondo Iamsterdam, i Paesi Bassi hanno completamente legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso nel 2001 e quattro coppie sono state le prime a sposarsi il 1° aprile nel municipio di Amsterdam.

Amsterdam è incredibilmente accogliente per i viaggiatori gay, ospitando ogni anno un epico orgoglio gay sui canali (l’unico orgoglio gay galleggiante al mondo!), oltre ad avere un “Homomonument” dedicato alle persone LGBTQ morte durante la seconda guerra mondiale e un centro visitatori rosa per informazioni turistiche gay.

20. C’è anche una chiesa nascosta

Tuttavia, Amsterdam non è sempre stata così tollerante, c’è stato un tempo durante il XVII secolo in cui i cattolici erano perseguitati e dovevano nascondere le loro convinzioni.

Un esempio di ciò può essere visto visitando la chiesa Ons’ Lieve Heer op Solder (Nostro Signore in soffitta) che era nascosta nella soffitta di una tipica casa olandese nel cuore della città.

Come riportato su Atlas Obscura, Jan Hartmann trasformò l’attico della sua casa in una chiesa minuscola, ma ancora bella, nel 1663. La chiesa divenne un museo nel 1888 (rendendolo il secondo museo più antico della città) che merita una visita visita per salire la scala a chiocciola dietro una finta porta e vedere le bellissime decorazioni. Puoi persino assistere a un servizio in soffitta!

Ons’ Lieve Heer op Solder, Amsterdam
Ons’ Lieve Heer op Solder, Amsterdam

21. Ci sono distributori automatici di cibi caldi in tutta Amsterdam

Questa è di gran lunga una delle migliori esperienze gastronomiche di Amsterdam di cui hai bisogno nella tua lista. Sparse per la città ci sono le invenzioni più magiche di sempre: cubi di cibo riscaldati pieni di ogni sorta di gustose prelibatezze fritte, in attesa che tu li liberi con le tue monete in euro guadagnate duramente.

Hamburger, crocchette, patatine fritte e altro su richiesta? Oof – Amsterdam, sai davvero come si vive.

Connessione fallita: Access denied for user 'fulltravel_wpdb03'@'localhost' (using password: YES)